(Shutterstock.com)

De Pascale: “Il costante lavoro di valorizzazione, promozione e accoglienza è un elemento imprescindibile per accrescere costantemente la notorietà della nostra meravigliosa città e implementarne reputazione e attrattività”

Sono state oltre 70 le produzioni che hanno scelto Ravenna per servizi e trasmissioni televisive nell’anno delle celebrazioni dantesche.

Fin dal mese di gennaio, con la tv austriaca Orf, la tomba di Dante e la zona del silenzio sono state protagoniste dell’attenzione dei media. A seguire si segnalano, tra le tante trasmissioni che hanno fatto tappa in città, “Dante Confidential”, su Rai 2, dove Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, ha condotto il pubblico alla scoperta del Poeta; sempre targate Rai, “Visioni”, in onda su Rai Cultura, la “Cartolina” dedicata al Giro d’Italia, che quest’anno ha reso omaggio al Sommo Poeta, “Linea Verde Start”, “Linea Blu”, “Durante Alighieri, detto Dante” di Rai Storia. Tg2 Dossier ha realizzato lo speciale “Sulle tracce di Dante” di Francesca Altomonte.

Sky è venuta più volte in città sia per realizzare documentari sul Sommo Poeta per Sky Arte per il programma “Sei un paese meraviglioso”, sia per Sky Sport con “Icarus”. Mentre Repubblica TV ha realizzato il servizio “Il Mondo di Dante” di Antonio Nasso.

La7 ha scelto Ravenna per una puntata di “Eden” di Licia Colò, che andrà in onda nel 2022.

Ravenna, con le sue aree industriali, è stata anche protagonista del videoclip “Kobra” del cantante Mahmoud, del cantautore Tropico Petrella per “Carlito’s way”, ambientato nella spiaggia di Lido di Dante, e della rockstar Ligabue che a sua volta ha reso omaggio a Dante con il video “Sogni di Rock’n’Roll” diretto da Fabrizio Moro e Alessio De Leonardis.

Pupi Avati ha girato alcune scene del suo film “Dante” nella pineta di San Vitale e alla basilica di Sant’Apollinare in Classe. Eric Burns, regista newyorkese, è venuto a Ravenna appena riaperte le frontiere per realizzare il documentario “Dante” per la Steeplechase Films. Adolfo Conti ha girato “Gli occhi di Dante”, progetto di film terminato in attesa di presentazione sostenuto da Emilia-Romagna Film Commission; Felice Ceparano il progetto di film “Davanti a Dante” sostenuto dal Comitato nazionale per la celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri; e Fabrizio Bancale il film documentario “Dante l’Esilio di un Poeta” in collaborazione con la Società Dante Alighieri.

In estate si sono svolte anche le riprese della terza stagione della serie Netflix “Summertime”, amatissima da giovani e meno giovani.

Tante pure le presenze di giornalisti e blogger, in particolare stranieri, grazie anche alla collaborazione con Apt Servizi Emila Romagna. Si ricordano le blogger Silvana Frappier, presidente della North Star Destinations e Francine Segan, tra le maggiori esperte negli Usa di cucina italiana, Fiona Ducan per il Daily Telegraph, la Deutsche Welle, la Nippon Television per la “Via dei Sogni” e la tv di stato giapponese Nhk.

I luoghi più suggestivi della città sono diventati anche l’ambientazione dello shooting fotografico di Paolo Roversi, che ha scelto la sua città natale per la nuova collezione di Alexander McQueen e di Piero Cattani, fotografo ravennate, che ha scelto la Darsena di Città sempre per un set di moda.

La casa editrice Lonely Planet, dopo aver assegnato a Ravenna il Premio Sostenibilità 2021 per “Le vie di Dante” ha dedicato alla città il video “Ravenna in 48h”. Le Vie di Dante sono state anche le protagoniste della web serie “La Diritta via di Dante!” di Paolo Cevoli per Apt Servizi Regione Emilia-Romagna.

“La grande attenzione mediatica rivolta a Ravenna durante tutto il 2021 – dichiara il sindaco Michele de Pascale – malgrado le pesanti difficoltà determinate dall’emergenza sanitaria, ci dimostra quanto sia stato importante continuare a lavorare con impegno e in sinergia con tutti gli attori del territorio per promuovere non solo le celebrazioni dantesche, fondamentale attrattore, ma l’intero nostro straordinario patrimonio monumentale, museale e culturale. Il costante lavoro di valorizzazione, promozione e accoglienza è un elemento imprescindibile per accrescere costantemente la notorietà della nostra meravigliosa città e implementarne reputazione e attrattività”.

L’assessore al Turismo Giacomo Costantini aggiunge di essere “molto soddisfatto per l’attenzione rivolta a Ravenna. Come Comune ci siamo attivati per fornire tutto il supporto possibile, grazie all’operato del servizio Turismo, in sinergia con i settori Cultura e Comunicazione e le istituzioni culturali comunali e alla collaborazione fattiva e puntuale dell’Opera di Religione, del Polo Museale, della Fondazione Ravennantica, del Centro Dantesco e di tutte le istituzioni e associazioni che operano per la tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e naturale. L’accoglienza ricevuta è stata molto apprezzata dalle varie produzioni, che ci hanno segnalato come in alcune città non sia presente un servizio di supporto alle produzioni video. Scelta fatta invece già da tempo dalla nostra Amministrazione e che nell’anno dantesco ci ha fatto trovare pronti a gestire la mole di richieste e accogliere al meglio tutti i desiderata, con un notevole ritorno d’immagine per la città”.