Dopo gli ottimi risultati del 2021, infatti, la giunta ha confermato la disinfestazione porta a porta in tutto il territorio comunale anche per quest’anno

La giunta comunale di Cervia ha confermato, anche per il 2022, l’intervento straordinario di disinfestazione porta a porta. Il rinnovo è dovuto ai risultati raggiunti gli scorsi anni, durante i quali è stata verificata l’efficacia della disinfestazione a inizio stagione, periodo in cui le uova iniziano a schiudersi, anche nelle aree private per limitare la proliferazione dell’insetto nei mesi caldi.

Lo scorso anno, nel 2021, nel comune di Cervia sono state campionate, nel complesso, 318 caditoie valide, di cui 66 bocche di lupo e 252 della tipologia con griglia; coi controlli che sono stati condotti su più turni di trattamento. Complessivamente, la percentuale di caditoie infestate è risultata la più bassa degli ultimi cinque anni, con un indice dell’1,6%, paragonabile a quello riscontrato nel 2018. I risultati si possono, pertanto, considerare ottimi, in quanto, la percentuale di tombini infestata, è risultata inferiore al 10%.

L’intervento, che verrà effettuato a maggio, rientra nell’articolato piano di lotta alla zanzara tigre predisposto dal comune. Inoltre, in aggiunta all’azione di disinfestazione, verranno promosse azioni per informare, per sensibilizzare e per responsabilizzare l’intera comunità sui comportamenti da adottare per la pratica quotidiana e per rendersi responsabili del proliferare della zanzara tigre.

Il “porta a porta” prevede un impegno finanziario da parte dell’amministrazione comunale di 70.000€, in parte finanziati da un contributo regionale. Va ribadito che, per limitare al massimo la zanzara tigre, ogni cittadino deve fare la sua parte e adottare certi accorgimenti da mettere in pratica nella aree private.

In merito alla conferma di questa operazione, il sindaco di Cervia, Massimo Medri, si è così espresso: “Anche quest’anno abbiamo deciso di confermare l’intervento di disinfestazione porta a porta in tutto il territorio comunale per limitare la proliferazione di zanzare tigre. Alla luce anche dei buoni risultati registrati lo scorso anno, riteniamo che, questo intervento di prevenzione, sia fondamentale sia per tutelare la salute pubblica, sia per mantenere godibile e fruibile il nostro territorio in ogni ora della giornata. Va comunque sottolineato che, almeno fino all’autunno, ogni cittadino deve collaborare con l’amministrazione e fare la sua parte; adottando i giusti comportamenti per contrastare la proliferazione della zanzara tigre”, ha concluso il primo cittadino di Cervia.