Verranno coinvolti tutti i 51 consigli di zona, tra cui tre a Ravenna e provincia; con l’intento di promuovere progetti per affrontare il difficile scenario

Ieri, sabato 21 maggio, “Coop Alleanza 3.0” ha lanciato l’iniziativa denominata “Con i soci Coop” e finalizzata a sostenere le istituzioni e gli enti del terzo settore dei territori in cui opera la cooperativa.

Come affermato in una nota, l’inflazione che ha ripreso a crescere; la crisi energetica; le conseguenze macroeconomiche del conflitto tra Ucraina e Russia; e gli effetti ancora tangibili della pandemia da Covid-19, si ripercuotono sulla vita quotidiana e sul welfare sociale del Paese. A fronte dell’aumento delle persone che hanno bisogno di aiuto, tra cui tanti cittadini italiani che scivolano verso condizioni di bisogno, gli enti del terzo settore che si occupano di assistenza e di servizi alle persone, come empori solidali e case di accoglienza, si trovano, infatti, a dover affrontare situazioni difficili in un insieme di cause che generano nuove esigenze, a cui vanno date risposte pronte e innovative. “Coop Alleanza 3.0”, coerentemente alle linee guida del proprio piano di sostenibilità, ha stanziato, per il 2022, oltre 1.000.000€ per rendere concreta la sua vicinanza ai soci e alle loro comunità, tramite la propria rappresentanza sociale.

Con l’iniziativa “Con i soci Coop”, prosegue la nota, la cooperativa vuole mettere subito a disposizione delle istituzioni e degli enti del terzo settore, in questo complicato momento storico, oltre 200.000€ euro delle risorse complessive stanziate, distribuite sulle 51 zone soci dei territori in cui è presente, dal Friuli-Venezia Giulia alla Puglia, per azioni, progetti ed iniziative volte ad affrontare le nuove situazioni di bisogno.

Le candidature, anche a seguito di segnalazioni da parte dei soci, potranno pervenire fino a giovedì 9 giugno inviando una mail all’indirizzo [email protected], includendo una presentazione dell’ente candidato (tra cui dati fiscali e territorio di riferimento, attività svolta, e descrizione e dimensionamento utenza assistita); ed una descrizione ed entità delle azioni, progetti, o iniziative per le quali ci si candida a ricevere il contributo (ad esempio, spese per rifornimento emporio/mensa, apparecchiature o attrezzature nuove con migliori prestazioni energetiche). Le richieste saranno raccolte e sottoposte alla valutazione del consiglio di zona soci di riferimento. Tra questi, uno a Forlì e Cesena, tre a Ravenna e provincia e uno a Rimini e provincia. I beneficiari dei contributi verranno informati via mail entro, e non oltre, giovedì 30 giugno.