Bambino con la bandiera dell'Ucraina (foto di Michele Ursi per Shutterstock)

Per i progetti di accoglienza alla alla Consulta del volontariato di Ravenna; per il tavolo inter associativo Ravenna Solidale

Martedì 5 luglio presso la sala pre-consiliare sarà consegnato dalla direzione di Cabot Corporation Italia una donazione per i progetti relativi all’accoglienza delle persone ucraine in fuga dalla guerra alla Consulta del volontariato di Ravenna; per il tavolo inter associativo Ravenna Solidale.

La donazione sarà ritirata in presenza dell’assessore all’associazionismo e volontariato Moschini Federica.

Il progetto elaborato tra CSI Ravenna, Cacciatori di Idee ODV, Guardia Costiera Volontaria ODV e Consulta del Volontariato di Ravenna che a fronte delle richieste delle persone accolte da Ravenna Solidale si dedica in primo avvio alla co- partecipazione alle spese per la partecipazione delle bambine e bambini, ragazze e ragazzi ai cre estivi con il Comune di Ravenna. Il corpo del progetto si adopererà alle attività accessorie e di inclusione: sport – cultura e musica.

“Con l’intenzione che l’accoglienza nel nostro territorio delle persone in fuga non sia solo ospitalità ma possa essere una inclusione al nostro tessuto sociale e di vita – commenta Christian Rivalta, Presidente Consulta del Volontariato Comune di Ravenna ODV -. Affinché Ravenna dimostri sempre di più la sua forte accoglienza e stimolo verso una via pacifica a tutte le relazioni”.