Parte di un investimento di 700.000€, i cavalcaferrovia interessati sono quelli di via Teodora, coi lavori in partenza lunedì, e di via Cavina, coi lavori che, invece, inizieranno la prossima estate

Inizieranno lunedì 11 luglio i lavori, parte di un investimento importante, del valore di 700.000€, per la messa in sicurezza del ponte su via Teodora di Ravenna e del ponte su via Cavina, sempre a Ravenna. La durata prevista degli interventi è di oltre un anno, con una sospensione invernale e con un’articolazione dell’operazione in tre fasi.

Si comincerà da via Teodora, che presenta un cavalcaferrovia costituito da sette campate e da una carreggiata a due corsie, di larghezza pari a 8,10 metri a doppio senso di marcia e due fasce laterali di larghezza 2,50 metri. I lavori riguarderanno, tra gli altri, la posa di nuovi giunti di dilatazione e del nuovo asfalto dopo la rimozione di quello degradato. Inoltre, in entrambe le fasce laterali, sarà ripristinato il cunicolo sottoservizi e lo smaltimento delle acque meteoriche.

Già da lunedì 11 luglio, il ponte sarà chiuso al transito, con l’installazione di cartelli per indicare le deviazioni, così da eseguire le principali lavorazioni sulla carreggiata stradale. Per raggiungere il centro città da viale Mattei, via Sant’Alberto e dalla strada statale 509 dir., il traffico veicolare potrà seguire il percorso, in ordine, da via fosso Dimiglio; poi, da via Naviglio; successivamente, dalla rotonda Polonia; dopo, da via Cavina; e, infine, da via Faentina. Per quanto riguarda, invece, il traffico veicolare proveniente da via Antica Popilia diretto in via Sant’Alberto, in viale Mattei e nella strada statale 309 dir., potrà seguire il percorso, in ordine, da via Brunelli; poi, da via Zalamella; successivamente, da via Cavina; dopo, dalla rotonda Polonia; in seguito, da via Naviglio; e, infine, da via fosso Dimiglio. Il ponte verrà riaperto al transito a settembre, dal momento che le lavorazioni minori potranno essere ultimate con l’installazione del cantiere mobile a bordo strada e col restringimento di corsia.

La seconda fase corrisponde, invece, ad una sospensione degli interventi durante il periodo scolastico, prevista dal prossimo novembre fino a giugno del prossimo anno. A partire da quest’ultima data si prevede, poi, di iniziare i lavori sul ponte di via Cavina, che presumono una durata di circa quattro mesi, con modalità e con deviazioni simili a quelle di via Teodora. Il cavalcaferrovia di via Cavina è costituito da quattro campate, presenta una carreggiata a due corsie, di larghezza pari a 7,50 metri a doppio senso di marcia, e due percorsi pedonali laterali protetti da guardrail. Anche in questo caso, i lavori riguarderanno la posa di nuovi giunti di dilatazione e del nuovo asfalto, previa la rimozione di quello degradato, nonché il riposizionamento del parapetto metallico a protezione del percorso pedonale con la sostituzione degli elementi rotti.

In merito ai lavori in programma, Federica Del Conte, assessora ai lavori pubblici del comune di Ravenna, ha così dichiarato: “Gli interventi rientrano tra quelli programmati o già realizzati, dopo attenta verifica, sui numerosi ponti presenti sul territorio del comune che comportano un costante impegno per la sicurezza del traffico veicolare e della viabilità in generale. Pertanto, è stato deciso di realizzare i lavori d’estate, a scuole chiuse, e non contemporaneamente sui due cavalcavia, per ridurre al minimo le criticità che troppe chiusure e troppe deviazioni potrebbero comportare. Si tratterà, quindi, di disagi limitati rispetto all’importanza delle esecuzioni”, ha concluso la Del Conte.