Dopo l’inaugurazione della prima, avvenuta nei giorni scorsi, l’associazione “Il sorriso di Giada” ne ha donata un’altra al Comune bizantino, da collocare nel lungodarsena, di fronte al “Pop up”

Dopo l’inaugurazione della prima delle due panchine inclusive donate al Comune di Ravenna dall’associazione odv “Il sorriso di Giada”, installata nel parco Ipazia di Ravenna nei giorni scorsi, nella giornata di domani, sabato 5 novembre, nel lungodarsena della città bizantina, di fronte al “Pop up”, alle 15, verrà inaugurata una seconda panchina. All’evento saranno presenti Castrese De Rosa, Prefetto di Ravenna, e rappresentanti del “Lions club Ravenna-Romagna Padusa”; dell’associazione diabetici di Ravenna, denominata “Diabete e ballo”; dell’associazione “Cuore e territorio aps”; di “Unione edera Ravenna A.S.D.”; de “La perla d’Italia”; e i clown dell’associazione “Perepè tazum”. All’iniziativa, hanno partecipato in maniera attiva anche le piccole imprese locali come il forno-pasticceria Morelli; il forno Nonna Iride; la legatoria timbrificio “Universo” di Matteo Verità; e Coop Alleanza 3.0. Anima del progetto, però, è Pamela, per tuti Carmela, Zingale, mamma di Giada e presidente dell’associazione che, da anni, si occupa di opere benefiche nel nome della figlia quindicenne affetta da una malattia rara. 

Le due panchine sono state progettate perché possano essere utilizzate anche da persone in carrozzina. Infatti, è presente uno spazio tra le sedute, in grado di accogliere l’ausilio e di favorire la conversazione e la socialità. I manufatti sono il frutto di un’azione corale che ha coinvolto Noemi Portale e Giulia Portale, sorelle di Giada, nell’ideazione; Giuseppe Licciardello, fabbro che ha costruito materialmente le due panchine, nella parte tecnica legata alla progettazione; e Ferrino Fanti, nella parte grafica. I due manufatti, inoltre, sono dedicati a Nunzio Zingale e ad Angela Milia, rispettivamente il nonno materno e la nonna paterna di Giada, che sono mancati di recente e che non hanno potuto vedere realizzato il progetto che li aveva tanto emozionati.

L’obiettivo dell’associazione “Il sorriso di Giada” è quello di fornire aiuto, assistenza e supporto a bambini e a ragazzi con problemi di disabilità, e alle loro famiglie, puntando all’inclusione e alla condivisione per il superamento di ogni forma di pregiudizio.