Il vertice, svoltosi nei giorni scorsi, voleva individuare le migliori soluzioni per aumentare il livello di pulizia e di decoro della città bizantina, sia per la gestione dei rifiuti che per lo spazzamento e la pulizia a terra

Nei giorni scorsi, si è svolto un incontro tra l’amministrazione comunale di Ravenna, Hera e le consociate “Formula ambiente” e “Ciclat” dell'”Rti” (abbreviazione di “Raggruppamento temporaneo di imprese”), che si è aggiudicato la gara europea per la gestione dei rifiuti. Voluto da Eugenio Fusignani, vicesindaco di Ravenna con delega al centro storico, il vertice era finalizzato ad individuare le migliori soluzioni possibili per incrementare il livello di pulizia e di decoro del centro storico di Ravenna, sia per quel che riguarda la gestione dei rifiuti, sia per quel che riguarda lo spazzamento e la pulizia a terra.

L’amministrazione comunale di Ravenna era rappresentata, oltre che da Fusignani, appunto vicesindaco della città bizantina, da Annagiulia Randi, assessora allo sviluppo economico, e da Gianandrea Baroncini, assessore alla gestione dei rifiuti, nonché dai dirigenti di riferimento; mentre, per Hera, sono intervenuti Andrea Bazzi, responsabile servizi ambientali dell’area di Ravenna e di Cesena, Roberto Savini, responsabile servizi ambientali dell’area di Ravenna, Cecilia Natali, area manager; e, infine, per conto dei partner, hanno partecipato Enrico Campedelli, di “Formula ambiente”, e Stefano Vignudelli, di “Ciclat”.

I rappresentanti della giunta e i tecnici comunali, ad Hera, hanno riferito le seguenti dichiarazioni: “La situazione deve essere posta al centro della massima attenzione, anche perché sarebbero, certamente, sufficienti pochi ma significativi accorgimenti per valorizzare un’opera già di per sé straordinaria quale è quella rappresentata dal nostro centro storico, bellissimo e unico grazie ai monumenti patrimonio dell’umanità Unesco; e agli altri siti culturali e alle altre attività che lo caratterizzano. In questi anni, abbiamo accompagnato il territorio comunale in un importante percorso di cambiamento dei servizi, che ci apprestiamo a continuare con un altro step rilevante nei prossimi giorni, e questo ci consentirà di ottenere un significativo passo avanti dal punto di vista della percentuale di raccolta differenziata e delle performance ambientali. Dobbiamo completare l’opera senza tralasciare alcun dettaglio, e contribuire alla ricerca del mantenimento di livelli di pulizia, reale e percepita, all’altezza delle aspettative della nostra comunità e della rilevanza culturale della città”, hanno concluso i tre rappresentanti.

Sulla base di queste premesse, sono state chieste, con fermezza, e convenute coi rappresentanti di Hera e delle consociate, le azioni aggiuntive di seguito elencate:

  • intensificazione dei controlli rispetto alla corretta esecuzione della raccolta rifiuti, dello spazzamento e della pulizia strade da parte dei soggetti dell'”Rti”, che hanno competenza su tali attività
  • valutare la possibilità di utilizzo di una diversa tipologia di cassonetti, più gradevole dal punto di vista estetico o, in alternativa, la collocazione di elementi che rendano visivamente meno impattante la presenza dei cassonetti stessi, a cominciare dall’utilizzo di “casette informatizzate”, un esempio quelle installate nei lidi, nelle zone perimetrali e dalle “isole ecologiche fuori terra”
  • maggior frequenza negli interventi di pulizia dal fogliame in tutto il territorio, a partire dagli aghi di pino, abbinando questo alle pulizie ordinarie
  • calendarizzazione di interventi di pulizia straordinaria e di igienizzazione con materiali eco-compatibili, prima e dopo gli eventi di maggior richiamo ospitati in centro storico

Fusignani, la Randi e Baroncini, rispettivamente vicesindaco di Ravenna con delega al centro storico, assessora allo sviluppo economico, e assessore alla gestione dei rifiuti, hanno, poi, concluso aggiungendo le seguenti affermazioni: “Per questo motivo, abbiamo chiesto di effettuare le prime di queste operazioni di lavaggio subito dopo la conclusione di ‘Art & ciocc’ e prima dell’allestimento dei capanni di Natale. Ci aspettiamo che tutte le azioni vengano messe in campo tempestivamente e, naturalmente, monitoreremo la situazione e il rispetto degli adempimenti contrattuali anche attraverso la nostra Polizia locale. Cogliamo l’occasione, dato l’avvicinarsi delle feste, per rinnovare l’invito alla collaborazione a cittadini, a operatori del centro, e ad addetti alla raccolta e allo spazzamento, anche perché un buon servizio di igiene urbana, oggi più che mai, è conseguenza non solo di un servizio puntuale e ben fatto, ma anche di una collaborazione informata e consapevole dei cittadini e del senso civico di tutti. Rinnoveremo incontri analoghi a quello che si è appena svolto, continuando a coinvolgere i soggetti gestori del servizio, con l’obiettivo di valutare ulteriori possibili azioni migliorative”, hanno terminato i tre assessori del Comune di Ravenna.