Dalle 9.30 e per tutta la durata dei lavori, l’area sarà resa inaccessibile per un raggio di 400 metri

A seguito del ritrovamento, a Cervia, di un ordigno bellico inesploso risalente alla Seconda guerra mondiale, nella giornata di domenica 20 novembre si procederà con le operazioni di brillamento. Il luogo in cui avverranno le operazioni di messa in sicurezza dell’ordigno sarà quello del ritrovamento; mentre, il disinnesco, verrà effettuato nella cava Cà bianca, in via Dismano, nel territorio del comune di Ravenna, scelto, in quanto terreno disabitato e sicuro.

Dalle 9.30 e per tutta la durata delle operazioni, che, indicativamente, proseguiranno per nove ore, l’accesso alla cava e nel raggio di 400 metri dal punto di brillamento sarà interdetto. Non sarà, comunque, necessario effettuare nessuna evacuazione, in quanto si tratta di un’area disabitata. Nel corso delle operazioni, personale del Comune di Ravenna darà supporto e assistenza agli artificieri.