Lo scrittore emiliano, insieme alle testimonianze di Gessica Notaro e dei genitori di Elisa Bravi, è al centro della nuova puntata dal titolo “Senza mezze misure”

Carlo Lucarelli, scrittore emiliano e presidente della fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati, è protagonista di “Senza mezze misure”, la nuova puntata del podcast dal titolo “Ti racconto l’Emilia-Romagna” che uscirà in occasione del 25 novembre, la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Il titolo dell’episodio riprende quello dello spettacolo teatrale andato in scena sabato 18 novembre al teatro “Storchi” di Modena, proprio per raccontare le storie delle persone aiutate dalla fondazione.

All’interno della puntata, anche la testimonianza di Gessica Notaro, l’imprenditrice riminese che nel 2017 è stata vittima dell’aggressione dell’ex compagno che le ha causato la perdita della vista a un occhio. Impegnata attivamente per la sensibilizzazione contro la violenza di genere, la Notaro racconta del sostegno ricevuto dalla fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati e del difficile percorso di liberazione dalla violenza.

Infine, la voce dei genitori di Elisa Bravi, la giovane uccisa dal marito nella notte tra il 18 dicembre e il 19 dicembre del 2019 nella sua casa a Glorie di Bagnacavallo. Raccontando come “nostra figlia è stata uccisa nella sua casa, tanto desiderata, in presenza delle sue due bimbe… Una cosa che mi manca tanto è che quella sera non l’ho abbracciata”, i due genitori hanno voluto esprimere parole di dolore che ricordano, ancora una volta, il ruolo della fondazione, al fianco di chi subisce direttamente o indirettamente una grave violenza. Perché le vittime sono certamente quelle che muoiono, ma anche quelle che sopravvivono e che devono ricominciare a vivere.

In merito alla testimonianza di Gessica Notaro nella puntata del podcast con protagonista Lucarelli, l’imprenditrice si è così espressa: “Purtroppo c’è ancora tanto scetticismo, chi è intorno spesso minimizza e questo porta le vittime a vergognarsi, a non chiedere aiuto. Il 25 novembre dovrebbe essere ogni giorno, e tutti dobbiamo fare la nostra parte per risolvere piano piano questo grave problema”, ha concluso la Notaro.

Carlo Lucarelli, invece, scrittore emiliano e presidente della fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati, sempre in merito al contenuto multimediale in uscita, ha così affermato: “Capire di essere vittime di violenza quando si è coinvolte non è facile, ma noi che siamo attorno e vediamo abbiamo il dovere di non voltarci dall’altra parte. Le donne vanno aiutate quando sono ancora vive. Senza mezze misure”, ha concluso Lucarelli.

La versione integrale di “Senza mezze misure”, lo spettacolo di Carlo Lucarelli, in scena col coro “Farthan” al teatro “Storchi” di Modena, è disponibile sul palinsesto on demand di Lepida tv, sul seguente sito web www.lepida.tv/video/senza-mezze-misure. La puntata del podcast intitolato “Ti racconto l’Emilia-Romagna”, invece, è disponibile sia online, sul portale della Regione Emilia-Romagna, visitabile nel seguente sito web www.regione.emilia-romagna.it, sia sulle piattaforme Spreaker e Spotify, nel seguente sito web www.spreaker.com/user/14186332/senza-mezze-misure.