La chiesa Santa Maria in Basiago

L’iniziativa organizzata dalla Pastorale di Reda e dalle comunità della chiesa di Santo Stefano in Corleto e di Santa Maria in Basiago

‘La paura fa 90 e la speranza fa 21’ è il titolo dell’iniziativa messa a punto da una serie di realtà parrocchiali della Diocesi di faenza e Modigliana per approfondire il tema della sindrome di Down. La giornata, organizzata dalla Pastorale di Reda e dalle comunità della chiesa di Santo Stefano in Corleto e di Santa Maria in Basiago, con il patrocinio del Comune di Faenza, è quella di domenica 11 dicembre. Dopo le funzioni religiose, alle 10 a Basiago e alle 11 a Corleto, alle 12, nell’area della chiesa di Basiago, è in programma il pranzo a buffet. Seguirà la relazione ‘Una strada verso la scoperta di nuovi approcci terapeutici per la trisomia 21, la sindrome di Down’ tenuta da Pierluigi Strippoli, genetista e docente presso l’Università di Bologna. La giornata proseguirà con momenti musicali del Trio Italiano e la ‘truccabimbi’ Meris. Prenotazioni attraverso un sms o whatsapp entro l’8 dicembre a: Alberto 3285814056; Piero 3283161164 e Marco 3661032689. Ai partecipanti verrà richiesto un contributo: per gli adulti 20 euro; dagli 8 ai 16 anni 10 euro, gratis per i bambini fino agli 8 anni.