Gianandrea Baroncini (foto di repertorio)

Il percorso, avviato dallo sportello sociale per la non autosufficienza della città bizantina, è terminato da poco, ed ha permesso ai partecipanti di ottenere una preparazione di base

In questi giorni, si è svolta una breve cerimonia di consegna degli attestati di frequenza alle partecipanti al corso di assistente alla persona, svoltosi nei mesi scorsi a Ravenna, coi riconoscimenti che sono stati consegnati da Gianandrea Baroncini, assessore ai servizi sociali del Comune bizantino, alla presenza delle operatrici dello sportello per la non autosufficienza di Ravenna. Dei ventinove partecipanti complessivi al corso, completamente gratuito ed articolato in tredici incontri settimanali, per un totale di sessantaquattro ore complessive di formazione e con un test finale, erano presenti in quindici.

Avviato dallo sportello sociale per la non autosufficienza, il percorso ha permesso di ottenere una preparazione di base della figura professionale di assistente alla persona, consentendo anche alle partecipanti di accedere alla certificazione nazionale per il riconoscimento della professione di badante.

Negli anni, lo sportello del Comune di Ravenna, e nel distretto sociosanitario, ha realizzato diversi corsi di formazione come quello appena svolto, grazie alla convenzione con “LibraAzione”, tramite la piattaforma “Self” della Regione Emilia-Romagna, o in collaborazione con “Filcams Cgil”, formando, dal 2018 ad oggi, oltre 120 assistenti familiari. Anche durante l’emergenza sanitaria, il corso ha sempre avuto luogo, seppure in modalità da remoto, a testimonianza di un bisogno sempre crescente di figure preparate, di sostegno agli anziani.

Lo sportello sociale per la non autosufficienza unisce le attività dei precedenti servizi “Sap-Servizio aiuto alla persona e badami” e si rivolge a persone non autosufficienti, ad anziani, a disabili, e alle famiglie in cerca di assistenti familiari. Questo servizio è rivolto sia alle assistenti familiari per una qualificazione del loro lavoro, compreso di formazione e di iscrizione alla banca dati nazionale, sia a chi cerca un sostegno o una badante per un familiare non autosufficiente.

Gianandrea Baroncini, assessore ai servizi sociali del Comune di Ravenna, in merito al corso di assistente alla persona, svoltosi nei mesi scorsi nella città bizantina, si è così espresso: “Voglio congratularmi con le partecipanti e ringraziare loro e il servizio sociale per l’impegno con cui hanno portato a termine questo e altri percorsi formativi, impegnativi e non sempre facili. Da diversi anni, il Comune di Ravenna promuove la formazione al ruolo dell’assistente familiare, un ruolo di grande importanza per il nostro tessuto sociale, per i nostri anziani, autosufficienti e non, e per le loro famiglie, che possono trovare, così, un sostegno reale, un’assistenza nelle loro necessità primarie nel contesto domestico abituale di vita e di relazioni, favorendone il benessere e, al contempo, dando sollievo alle famiglie”, ha concluso Baroncini.

Lo sportello sociale per la non autosufficienza di Ravenna è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 (il giovedì solo al pomeriggio, dalle 14 alle 17), previo appuntamento inviando una mail all’indirizzo nonautosufficienza@comune.ravenna.it, oppure telefonando allo 0544 482789 o allo 0544 485317.