COMUNE DI RAVENNA. Primo appuntamento dell’anno in municipio con la cerimonia dedicata ai neo maggiorenni nati in Italia da genitori stranieri che, con il conseguimento della maggiore età, hanno ottenuto la cittadinanza italiana, ai sensi dell’articolo 4 della legge 91 del 1992. Quattro ragazze e dieci ragazzi di origini diverse (tunisina, albanese, marocchina, romena, sudanese, macedone) sono stati accolti oggi pomeriggio nella sala preconsiliare della residenza municipale dal sindaco Michele de Pascale insieme all’assessora all’Immigrazione Federica Moschini.

4 ragazze e 10 ragazzi di origini diverse (tunisina, albanese, marocchina, romena, sudanese, macedone) accolti dal Sindaco Michele de Pascale nella sala preconsiliare

Primo appuntamento dell’anno in municipio con la cerimonia dedicata ai neo maggiorenni nati in Italia da genitori stranieri che, con il conseguimento della maggiore età, hanno ottenuto la cittadinanza italiana, ai sensi dell’articolo 4 della legge 91 del 1992.

Quattro ragazze e dieci ragazzi di origini diverse (tunisina, albanese, marocchina, romena, sudanese, macedone) sono stati accolti oggi pomeriggio nella sala preconsiliare della residenza municipale dal sindaco Michele de Pascale insieme all’assessora all’Immigrazione Federica Moschini.

I giovani sono nati in Italia, hanno compiuto 18 anni, non sono mai espatriati e hanno presentato richiesta di cittadinanza italiana prima dei 19 anni. Durante la cerimonia hanno ricevuto in dono una copia della Costituzione della Repubblica italiana, una bandiera dell’Italia e una bandiera dell’Europa.