L’assessore Baroncini: “Riconoscimento all’opera di sensibilizzazione del Comune e di cura e attenzione verso chi soffre svolta dalle realtà socio-sanitarie, dal terzo settore e dal volontariato”

È stata consegnata questo pomeriggio la targa “Città del Sollievo 2023” all’assessore alle Politiche sociali Gianandrea Baroncini da parte della Fondazione Gigi Ghirotti, rappresentata dal consigliere Mario Santarelli, primario di Radioterapia oncologica nell’ospedale San Camillo di Rieti e alla presenza di Luigi Montanari, direttore Cure palliative Ausl della provincia di Ravenna.

Il riconoscimento ha inteso premiare l’ingresso del Comune nella rete nazionale delle Città del Sollievo, promossa dalla stessa Fondazione, medaglia d’oro al merito della sanità pubblica, intitolata alla memoria dello scrittore e giornalista de La Stampa scomparso per il linfoma di Hodgkin, e patrocinata dall’Anci (Associazione nazionale Comuni d’Italia).

“Aderire alla rete delle Città del Sollievo – ha sostenuto l’assessore Baroncini – è un atto che avvalora l’impegno dell’amministrazione e della città nella diffusione e nella promozione di politiche volte a empatizzare verso la sofferenza degli altri; sul territorio sono state poste in essere attività concrete di collaborazione e aiuto anche grazie alla fitta rete locale di sinergie messe in campo dalle realtà socio-sanitarie, dalle associazioni del terzo settore e dal volontariato, che, nell’occasione, mi preme ringraziare e a cui dedico la targa”.

Ravenna ha aderito nello scorso gennaio essendo in possesso dei requisiti fondamentali per essere una Città del Sollievo: l’avere sul proprio territorio realtà socio-sanitarie dedite alla ricerca, al ricovero, alla cura, all’accoglienza di chi soffre e numerose associazioni di volontariato che rappresentano punti di riferimento delle persone sofferenti.

Uno degli obiettivi della Fondazione Ghirotti, e di conseguenza delle Città del Sollievo, è quello di cooperare alla maturazione di una nuova coscienza civile circa le condizioni dell’ammalato oncologico nelle strutture sanitarie, contribuendo a promuovere la realizzazione di servizi per la prevenzione, la terapia, lo studio e le ricerche sulle malattie in campo emato-oncologico e strutture operative per l’assistenza sociale e sanitaria dei malati affetti da sindromi altamente invalidanti o in fase terminale e dei loro familiari.

Ad oggi le Città del Sollievo sono 32. Dal 2001 è stata istituita la Giornata nazionale del Sollievo, che si celebra l’ultima domenica di maggio e che per il 2023 ricorrerà il 28 di questo mese.

Chi era Gigi Ghirotti

Gigi Ghirotti, scrittore e giornalista de La Stampa, è morto nel 1974 per il linfoma di Hodgkin. Nonostante le difficoltà dovute alla malattia e alle varie ospedalizzazioni, raccontò nei suoi articoli e con inchieste televisive la sua storia, cercando di rendere in qualche modo utile la propria malattia al servizio del prossimo.