Alluvione a Ravenna
(foto di repertorio)

L’appello è rivolto ai proprietari di appartamenti sfitti ed immediatamente disponibili

Il Comune di Ravenna è alla ricerca di alloggi per le persone che non possono far rientro nella propria abitazione alluvionata, con l’appello che è rivolto ai proprietari di appartamenti sfitti ed immediatamente disponibili. Con questa azione, infatti, l’amministrazione comunale bizantina vuole offrire supporto e sostegno alle famiglie che hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni a seguito dei drammatici eventi alluvionali che hanno colpito anche il territorio ravennate. A tal fine, è stato pubblicato nel link del seguente sito web https://bit.ly/3NJfF5X uno specifico avviso pubblico rivolto ai proprietari di alloggi a libero mercato, affinché si possa, in tempi rapidi, fornire risposta a tutte le persone rimaste senza casa. Si tratta di un’azione immediata intrapresa dall’amministrazione comunale di Ravenna a favore di tutti coloro che, da martedì 16 maggio, non possono rientrare nelle proprie abitazioni perché inagibili.

L’avviso è rivolto a tutti i proprietari di immobili arredati e a norma con le vigenti prescrizioni in termini di agibilità ed abitabilità, che potranno essere affittati direttamente dal Comune di Ravenna, oppure da un soggetto appositamente individuato, per poi essere assegnati alle famiglie colpite dall’emergenza alluvione. Ai proprietari sarà riconosciuto un canone di locazione, sulla base dei criteri stabiliti per l’erogazione del “Cas”, il “Contributo per l’autonoma sistemazione”, aumentato di 200€ per ogni componente del nucleo familiare ultra sessantacinquenne, oppure portatore di handicap o disabile con una percentuale di invalidità non inferiore al 67%, di seguito elencati:

  • 400€ mensili per il nucleo formato da un componente
  • 500€ mensili per il nucleo formato da due componenti
  • 700€ mensili per il nucleo formato da tre componenti
  • 800€ mensili per il nucleo formato da quattro componenti
  • 900€ mensili per il nucleo formato da cinque o da più componenti

Il periodo di locazione previsto è di sei mesi, con possibilità di rinnovo di ulteriori sei mesi. L’avviso resterà aperto fino alle 13 di lunedì 24 luglio. I soggetti interessati dovranno, quindi, inoltrare domanda facendo riferimento alle modalità di seguito elencate:

  • domanda cartacea, col modulo che va presentato, previo appuntamento prenotabile telefonando allo 0544 482550, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13, all’ufficio front office e accoglienza del servizio sociale associato, in via Massimo d’Azeglio, 2, a Ravenna
  • domanda tramite pec, col modulo compilato che va inviato all’indirizzo serviziosociale.ravennacerviarussi@gmail.it, unitamente a una copia del documento d’identità ed indicando nell’oggetto del messaggio “Emergenza alluvione – avviso pubblico per acquisizione di manifestazione di interesse per il reperimento di alloggi privati”

In merito alla ricerca, da parte del Comune di Ravenna, di alloggi per le persone che non possono rientrare nella propria casa alluvionata, si è espresso Gianandrea Baroncini, assessore a politiche sociali e abitative del Comune bizantino, con le seguenti parole: “Con questa azione intendiamo agevolare l’incontro tra persone costrette fuori dalla propria abitazione a causa dei danni dell’alluvione e cittadini che hanno in disponibilità alloggi sfitti. L’iniziativa vuole essere un modo per aiutare le famiglie che stanno gestendo e che stanno affrontando tante difficoltà, a partire da quelle relative alle abitazioni. Un provvedimento che si aggiunge a quelli messi in campo dalla Regione Emilia-Romagna, come i contributi per l’autonoma sistemazione, i contributi di immediato sostegno e la rinegoziazione dei canoni di affitto. Si vuole facilitare l’uscita di alcuni nuclei ancora presenti in strutture alberghiere velocizzando la ricerca di alloggi, attraverso una procedura semplice, che agevola, al tempo stesso, i cittadini e i proprietari di immobili”, ha concluso Baroncini.

Per maggiori informazioni, gli interessati alla procedura possono inviare una mail all’indirizzo accoglienzasociale@comune.ra.it.