(Shutterstock.com)

Lunedì 16 ottobre verranno aperte al traffico le nuove rampe esterne dello svincolo di via Savini, in direzione Cesena, mantenendo la chiusura delle rampe interne dello svincolo

Dall’inizio della prossima settimana, sarà avviata la nuova fase di cantiere nell’ambito dei lavori di ampliamento della statale “Adriatica”, nel tratto noto come “tangenziale di Ravenna”.

Da lunedì 16 ottobre, infatti, in direzione Cesena, saranno aperte al traffico le nuove rampe esterne dello svincolo di via Savini, mantenendo la chiusura delle rampe interne dello svincolo. Per consentire il proseguimento dei lavori, per chi viaggia in direzione Cesena, sarà attivo il restringimento di carreggiata nel tratto incluso tra il chilometro 148,790 e il chilometro 150,240.

In questa fase si proseguirà con la ricostruzione delle nuove rampe interne dello svincolo di via Savini e con la realizzazione della complanare sud che collegherà la nuova sede allargata della tangenziale con i rami di svincolo. Queste opere verranno, poi, completate con la posa della segnaletica, delle nuove barriere di sicurezza e degli impianti.

 L’intervento, che riguarda il primo stralcio funzionale di 1,45 chilometri, per un importo dei lavori di circa 15.000.000€, rientra nel più ampio progetto di riqualificazione della strada statale 16 “tangenziale di Ravenna”, che prevede l’allargamento della sezione stradale ed installazione dello spartitraffico centrale di tipo “nbda”, ossia “national dynamic barrier Anas”.