Rifiuti abbandonati (foto di repertorio)

Da inizio estate ne sono in azione sette, formati e autorizzati all’apertura dei sacchi, con cinquantotto sanzioni comminate ai cittadini che non hanno rispettato le regole della raccolta differenziata

Sono cinquantotto i verbali effettuati dagli agenti accertatori di Hera nel comune di Cervia. Dall’inizio dell’estate, a contestare le violazioni a chi non rispetta le regole della raccolta differenziata o a chi abbandona i rifiuti sono gli agenti accertatori Hera, opportunamente formati e nominati dal sindaco del Comune della città del sale, ai sensi del regolamento “Atersir”.

Attivi su tutto il territorio comunale, gli accertatori Hera in azione sono sette e, nell’ultimo periodo, hanno contestato diverse violazioni in flagranza, con sanzioni amministrative che vanno da 104€ a 400€ ciascuna, più le spese di notifica. Nel territorio di Milano Marittima, dove il servizio di raccolta è stato attivato a maggio del 2021, sono stati eseguiti trentasette verbali; mentre, nei territori dove la raccolta è attiva dal 2022, sono stati effettuati, in totale, ventuno verbali, più specificatamente, cinque a Cervia, quattro a Pinarella, cinque a Tagliata e sette nel forese.

Sul totale dei verbali, ben cinquantuno hanno riguardato attività economiche, tra cui ventinove a stabilimenti balneari che hanno esposto in modo errato i contenitori domiciliari, dodici a negozi, quattro ad a hotel, tre a bar e due a ristoranti; mentre, sette multe, sono state notificate ad utenze domestiche, sanzionate, principalmente, per abbandoni.

Le violazioni accertate hanno riguardato diversi articoli del regolamento “Atersir” e dell’ordinanza comunale, Nello specifico, dieci verbali hanno riguardato l’abbandono di materiale; trentadue multe per esposizione dei contenitori errata, per esempio in giornate o in orari diversi da quelli specificati dal calendario di raccolta; quattordici verbali per uso non corretto dei contenitori della carta e del cartone posti sul territorio, da parte di attività economiche ubicate in zone dov’è presente una raccolta di cartone selettivo dedicata; e, infine, due verbali per mancata pulizia della postazione dedicata.