A Ravenna, è stata arricchita da dipinti realizzati dagli studenti di quarta del liceo artistico “Nervi-Severini”

Nella giornata di ieri, mercoledì 13 dicembre, come illustrato in una nota, è stata inaugurata la sala d’attesa dello spazio giovani del Consultorio familiare di Ravenna, arricchita di dipinti realizzati, durante l’anno scolastico 2022/2023, dagli studenti della classe 4°B del liceo artistico “Nervi-Severini” di Ravenna.

L’idea della collaborazione tra gli studenti ed il servizio, prosegue la nota, è nata da Donatella Rebecchi e da Stefania Frezza, ostetriche dello spazio giovani, che, volendo rendere gli ambienti dello spazio giovani più accoglienti, hanno pensato che affidare questo compito ai ragazzi stessi, avrebbe reso la realizzazione più autentica e più originale.

La collaborazione, iniziata dopo il lockdown dovuto al Covid-19, continua la nota, ha visto il susseguirsi di diversi momenti. Il primo di questi è iniziato con una serie di incontri con la classe, svolti dalla dottoressa Sara Zagonari e dalla psicologa Francesca Nasuelli, con l’intento, nel contesto di un percorso psico-educativo, di trasmettere loro lo “spirito” dello spazio giovani, ossia un ambiente accogliente, non giudicante, dedicato ai ragazzi. I dipinti realizzati dagli studenti, frutto di competenza, di estro e di sensibilità, regalano alla sala d’attesa dello spazio giovani ravennate proprio queste sensazioni di accoglienza e di prospettiva, per il futuro che era stato chiesto loro.

All’inaugurazione della giornata di ieri, mercoledì 13 dicembre, a Ravenna, aggiunge la nota, erano presenti gli studenti del liceo artistico “Nervi-Severini” ravennate che hanno creato i lavori; Daniela Caravita, loro insegnante; la dottoressa Roberta Mazzoni, direttrice del distretto di Ravenna; la dottoressa Sara Zagonari, direttrice dell’unità operativa consultori familiari Ravenna-Faenza-Lugo; il dottor Federico Marchetti, direttore del dipartimento materno-infantile; il dottor Giuseppe Angelone, psicologo del consultorio familiare; e Stefania Frezza, ostetrica dello spazio giovani.

Lo spazio giovani del Consultorio familiare di Ravenna, ad accesso libero, senza necessità di appuntamento o di impegnativa medica, aperto i mercoledì ed i giovedì, dalle 14 alle 18, è dedicato ai ragazzi ed alle ragazze dai quattordici anni ai vent’anni, che possono accedere anche se minorenni, senza essere accompagnati dai genitori. Lo spazio è caratterizzato da accoglienza, da riservatezza e da competenza, con l’equipe che è composta da ostetriche, da ginecologi, da psicologi e da andrologi, prosegue la nota.

Durante il 2022, sono stati presi in carico 347 nuovi ragazzi e nuove ragazze e, nel complesso, sono stati effettuati 1086 colloqui dell’ostetrica, 844 visite ginecologiche, circa 800 colloqui con lo psicologo e circa 90 visite andrologiche, continua la nota. All’attività ambulatoriale, poi, si aggiunge quella che gli operatori, in particolare ostetriche e psicologi, effettuano, di educazione all’affettività ed alla sessualità nelle scuole di diverso ordine e grado, tra cui primarie e di secondarie di primo grado e di secondo grado. Infine, durante quest’anno, è stata attivata, in aggiunta alla pagina Facebook già in essere, una pagina Instagram dello spazio giovani del Consultorio familiaredella città bizantina di consultazione per i ragazzi, conclude la nota.