Gli emiliani trionfano con le reti di Spagnoli, Scappini e Castiglia. Espulso De Grazia al 17′ della ripresa

Il Ravenna FC regge solo un tempo nella difficile trasferta di Modena e torna dalla città emiliana con una sonora sconfitta per 3-0. Partita a due volti al Braglia con i giallorossi che, dopo una buona prima frazione, calano vistosamente nella ripresa e lasciano scappare gli avversari.

La partita

Magi conferma il modulo che ha ben figurato contro la Vis Pesaro e nel primo tempo, finché le gambe reggono il campo gli da ragione, solo un’azione da manuale del Modena punisce oltremodo i giallorossi. Nella ripresa il calo è evidente ed i padroni d casa legittimano il risultato.

Botta e risposta nei primi minuti con un Modena che vuole imprimere i ritmi, ma il primo tiro è di Meli al 5’, cui risponde Scappini in girata, entrambi poco pericolosi. Martignago è pimpante ed al 19’ scappa sulla linea ma il suo appoggio è preda della retroguardia modenese. Di nuovo il 20 giallorosso regala un assist a centro area a Mokulu al 22’, ma la punta sbaglia da posizione molto vantaggiosa. Il Ravenna punge, ed al 29’ passa in vantaggio con Meli dopo una bella serpentina, ma l’arbitro annulla per un presunto fallo di mano. L’antica legge del calcio gol sbagliato, gol subito è anche oggi impietosa, ed i canarini al 34’ passano in vantaggio con una bellissima azione fatta di scambi di prima che porta Spagnoli ad appoggiare in rete sul secondo palo. Il Ravenna allo scadere ha anche l’opportunità del pareggio, ma il tiro di Meli sugli sviluppi di una punizione non centra lo specchio della porta

Si riparte con gli stessi uomini, ma il Modena appare subito più quadrato, al 14’ Scappini taglia sul primo palo e fa suo un traversone di Muroni trovando il raddoppio che incanala definitivamente la partita. Piove sul bagnato e due minuti dopo De Grazia, fresco ex della gara, rimedia un rosso diretto al primo pallone toccato per un brutto fallo di reazione. Impossibile per il Ravenna rimetterla in piedi a questo punto ed al 20’ arriva anche la terza rete dei canarini con Castiglia che si fa trovare in area su una ripartenza viziata da un fallo su Perri a centrocampo inspiegabilmente ignorato dal direttore di gara. La partita scorre via senza ulteriori sussulti se non una prodezza balistica di Scappini che si infrange sulla traversa. Sarebbe stato troppo per un Ravenna che per un tempo ha dimostrato di potersela giocare alla pari con quella che per rosa e convinzione può già essere considerata tra le corazzate del campionato.

Il tabellino

Modena – Ravenna Football Club 1913 3-0

Modena: Narciso, Mignanelli, Pegreffi, Ingegneri, Tulissi, Castiglia (31′ st Davì), Scappini (39′ st Abiuso), Spagnoli (31′ st Costantino), Gerli (21′ st Prezioso), Bearzotti (39′ st Milesi), Muroni. A disp.: Chiossi, Sodinha, Laurenti, Stefanelli, Zaro, Varutti, Monachello. All.: Michelel Mignani.

Ravenna: Raspa, Alari, Fiorani (15′ st De Grazia), Franchini, Mokulu, Meli (34′ st Marozzi), Marchi, Zanoni (8′ st Perri), Martignago (15′ st Ferretti), Caidi, Bolis (34′ st Jidayi). A disp.: Salvatori, Antonini, Vanacore, Shiba, Marra, Sereni, Cossalter. All.: Giuseppe Magi.

Reti: 34′ pt Spagnoli, 14′ st Scappini, 20′ st Castiglia.

Note: Ammoniti: Meli, Mokulu, Perri. Espulsi: De Grazia al 17′ st.