I giallorossi recuperano da 2-0 grazie alla doppietta di Mokulu, ma non capitalizzano il vantaggio numeri subendo la beffa al 92’

Non basta la doppietta di Mokulu al Ravenna FC, che viene superato nei minuti di recupero e torna da Matelica con una sconfitta per 3-2. I giallorossi rimontano da sotto 2-0 grazie alla doppietta di Mokulu e conquistano la superiorità numerica ma, in un partita dalle mille emozioni, vengono beffati al 92’ dai padroni di casa.

La partita

Con il fischio d’inizio spostato alle ore 20,30 a seguito di una positività a Covid-19 nelle fila giallorosse, Magi decide di ripartire con lo stesso 11 di domenica, con Martignago a fare da spalla a Mokulu e Papa che ancora non è pronto per partire dall’inizio. La prima emozione è dei padroni di casa, con Franchi che trova Volpicelli al volo sul secondo palo ma il cui tiro è alto. Rispondono al 12’ le punte ravennati con una bella combinazione che libera Martignago che però viene anticipato al momento della conclusione. Al quarto d’ora la dea bendata sorride al Matelica, conclusione da fuori area di Bordo, che trova una deviazione che mette fuori casa Tonti e porta in vantaggio i biancorossi. Il Ravenna prova a darsi una scossa ed a riprendere le redini della gara, ma una disattenzione a ridosso dello scadere porta al doppio vantaggio del Matelica. Su corner infatti De Santis riesce a liberarsi in area e ad incornare sul secondo palo. Prima del duplice fischio è Mokulu ad avere la palla per riaprirla ma viene rintuzzato in angolo.

Ripresa che vede subito il Matelica pericoloso con Volpicelli che rientra e conclude a lato. Ravenna che inizia a macinare gioco ed al 7’ Franchini manda in porta Mokulu, che viene anticipato di un soffio dal portiere. E’ il preludio al gol che riapre la gara che arriva dopo solo due minuti. Azione di nuovo di Franchini che mette in mezzo ed il centravanti giallorosso stavolta è il più lesto di tutti ed insacca di testa. Ravenna che adesso ci crede, l’ingresso di Papa porta geometrie e la gara si sviluppa principalmente nella metà campo dei padroni di casa. Al 26’ altro episodio chiave, De Santis perde troppo tempo nel battere una punizione e direttore di gara che aveva già richiamato verbalmente i padroni di casa tira fuori il secondo giallo. Una superiorità numerica che il Ravenna capitalizza quasi subito: al 37’ Mokulu è abilissimo ad intuire il retro passaggio al portiere della difesa del Matelica ed a scattare anticipando tutti per il 2-2. L’inerzia della gara sembra andare in favore dei giallorossi, ma il Matelica al 2’ di recupero riesce a trovare l’inatteso gol del vantaggio. Su una punizione laterale Tonti scivola e non riesce nell’uscita, palla che arriva a Moretti che insacca indisturbato. Ancora uno stop per il Ravenna in trasferta, con un evoluzione della gara che lascia ancora di più l’amaro in bocca. Mercoledì con il Gubbio si torna tra le mura amiche del Benelli per un appuntamento da non sbagliare.

TABELLINO

Matelica – Ravenna Football Club 1913 3-2

Matelica: Cardinali, Fracassini (20′ st Baraboglia), Di Renzo, De Santis, Bordo, Volpicelli (20′ st Moretti), Leonetti (37′ st Magri), Balestrero, Cason, Calcagni, Franchi. A disp.: Martorel, Puddu, Barbarossa, Pizzutelli, Santamarianova, Peroni, Maurizii, Ruani. All.: Gianluca Colavitto.

Ravenna Football Club 1913: Tonti, Alari (48′ st Sereni), Jidayi, Marchi, Perri, Franchini, De Grazia (33′ st Bolis), Meli (33′ st Marozzi), Fiorani (1′ st Papa), Martignago (22′ st Ferretti), Mokulu. A disp.: Raspa, Caidi, Cossalter, Mancini, Shiba, Vanacore, Zanoni. All.: Giuseppe Magi.

Reti: 16′ pt Bordo, 42′ pt De Santis, 10′ st Mokulu, 37′ st Mokulu, 45’+2′ st Moretti.

Note: Ammoniti: Mokulu, Papa, Calcagni, Marozzi, Jidayi. Espulsi: De Santis al 26′ st.