Vittoria 3-1, la prima in casa, e Ozzano superata nella graduatoria del Girone G2

La prima vittoria casalinga in campionato vale la vetta della classifica. La Fenix supera il Calanca Persiceto 3-1 e grazie al ko di Ozzano con Ravenna, vola al primo posto, piazzamento che darà ancora maggiore entusiasmo al gruppo.

La Fenix deve lottare fino all’ultimo per vincere contro una squadra che non molla mai fino all’ultimo. Le ospiti vincono il primo set 25-22 grazie ad un break piazzato a metà periodo poi le faentine reagiscono e ribaltano il match chiudendolo 3-1 (25-20; 25-18; 25-19) ottenendo un successo d’oro, anche perché arrivata dopo una prova non brillante come sottolinea anche coach Maurizio Serattini.

“Ho detto chiaramente alla ragazze a fine partita che abbiamo vinto giocando male – spiega – e questo deve farci lavorare con ancora maggiore determinazione. Devo fare i complimenti al Calanca Persiceto per aver giocato con grande attenzione fino all’ultimo, non risentendo dell’infortunio alla palleggiatrice Neri nel primo set, perché tutte le giocatrici hanno davvero lottato su ogni pallone senza mai mollare.

Per quanto riguarda la mia squadra, vincere senza brillare e andare in testa alla classifica deve essere un ulteriore stimolo dal lato mentale, ma sotto questo punto di vista, sono sicuro che le mie giocatrici sanno che devono crescere ancora molto e quindi alla ripresa degli allenamenti saranno ancora più agguerrite.

Nel prossimo turno la Fenix sarà impegnata in casa della VTB Masi Pianamiele Bologna, match in programma sabato 20 febbraio alle 21 che sarà trasmesso in diretta streaming sul canale You Tube della Pallavolo Faenza.

Fenix Faenza – Calanca Persiceto 3-1 (22-25; 25-20; 25-18; 25-19)

FAENZA: Tomat 16, Casini 16, Alberti, Guardigli 11, Grillini 8, Baravelli, Melandri 6, Gorini, Taglioli, Emiliani, Maines 4, Galetti (L1), Martelli (L2). All.: Serattini.

SAN GIOVANNI IN PERSICETO: Bagnoli 16, Sforza, Capitani, Pavani 11, Neri, Finocchiaro (L1), D’Aurea 11, Bonzagni V., Sarego 5, Lopez Delgado 2, Bonora 2, Fabbri, Bonzagni F. 4, Capasso (L2). All.: Puzzo

Arbitri: Longo e Imbevaro
Note. Battute vincenti: FA: 5; PE: 4; Errori: FA: 8, PE: 11; Muri vincenti: FA: 6, PE 4: