Il sindaco Graziani: “Abbiamo riscontrato criticità nella gestione del Brigata Cremona
che ci hanno costretti a interrompere i pagamenti all’Associazione calcistica”

Alla luce di quanto emerso sulla stampa, l’Amministrazione comunale di Alfonsine precisa di non essere stato informato da parte dell’Alfonsine Calcio di eventuali spostamenti di sede per allenamenti e attività.

L’Alfonsine Calcio è il gestore della struttura “Brigata Cremona”: riceve, pertanto, un corrispettivo per provvedere alla gestione complessiva dell’impianto e delle attività in esso svolte, assumendo tutti i connessi oneri economici e organizzativi, per provvedere alla manutenzione, ai servizi di apertura, chiusura, custodia, vigilanza e pulizia dell’impianto sportivo; deve inoltre acquisire ogni autorizzazione occorrente all’esercizio dell’attività di gestione e osservare le vigenti norme in materia di sicurezza. Questa modalità gestionale determina dei risparmi anche in capo al Comune, che con una gestione interna incorrerebbe in oneri maggiori.

L’attuale gestione è stata concessa mediante esperimento di gara a evidenza pubblica tenutasi nell’estate 2020.

Negli ultimi mesi si sono verificate criticità relative alla gestione dell’impianto, di volta in volta segnalate al gestore dall’Amministrazione comunale e che hanno determinato la sospensione, tutt’ora perdurante, dei pagamenti da parte del Comune; a tale riguardo, l’Amministrazione ha riscontrato difficoltà nel rinvenire interlocutori all’interno della Società che potessero far fronte alle problematiche in questione. Sono stati inoltre chiesti chiarimenti sulle prospettive del settore giovanile.

“Siamo in attesa di avere un riscontro concreto da parte dell’associazione su tali tematiche – ha dichiarato il sindaco Riccardo Graziani – e l’auspicio è che ciò possa avvenire e in tempi brevi, essendo stato assegnato dall’amministrazione un termine perentorio; in mancanza, tuttavia, saremo costretti a risolvere l’attuale convenzione e a disporre un nuovo bando per la gestione della struttura. Anche in questo scenario, l’impegno dell’Amministrazione sarà quello di assicurare ai giovani alfonsinesi la possibilità di praticare l’attività calcistica negli impianti presenti”.

“Abbiamo intenzione di continuare a investire con decisione nel potenziamento dei nostri impianti sportivi – ha rimarcato il primo cittadino -. Non solo per quanto riguarda il Brigata Cremona che sarà oggetto di ulteriori interventi, ma anche per le altre strutture come, per limitarci agli esempi più recenti, la palestra ‘Alfonsina Strada’, la recente ristrutturazione della tensostruttura presso il campo Bendazzi e la nuova palestra a Longastrino, che sarà terminata entro l’anno”.