Un momento della partita (Foto Paolo Ruggi e Laura Gasparri)

Imola nettamente battuta 45-0, grande soddisfazione per il ritorno in campo dopo 14 mesi di sto pandemico

“Pazienza, determinazione e soprattutto voglia di fare sacrifici: solo così si arriva in alto”. Così scrivono i Romagna Roosters, squadra di football americano ravennate nata da Ravenna Chiefs e Broncos Faenza, e che partecipa al campionato italiano di terza divisione.

E dopo 14 mesi di stop a causa della pandemia di Covid-19, la pazienza è stata premiata. Domenica scorsa, infatti, in trasferta sul campo dei Ravens Imola, il team è entrato in campo ordinato, disciplinato, forte, ma anche col sorriso sulle labbra di chi sa di aver dato tantissimo ad allenamento in questi mesi. Alla fine il risultato di 45 a 0 in favore dei ravennati è una grande soddisfazione per tutto il lavoro di preparazione fatto.

“Inizia la partita – racconta un dirigente della squadra -, la difesa che fin da subito si dimostra compatta, arrabbiata e decisa a non concedere nulla in campo agli avversari. Ottimo lavoro per tutto il reparto difensivo in tutta la partita con tanto di due touchdown su intercetto di Moroncelli e Ragazzini. Un grandissimo lavoro. E come non parlare dell’attacco. Il gruppo di giocatori di linea ha protetto al meglio il giovane ma abilissimo QB Alberto Mazzotti dagli attacchi della difesa dei Ravens. Aggressivi e implacabili. Grande lavoro dei ricevitori e dei Running backs. In attacco segnano i fratelli Mazzotti, uno su corsa di Michele e ben tre di Alberto. Ciliegina sulla torta i calci ‘easy’ del neo-papà Ilario Cavaliere, un cecchino con la palla.

Ora però la testa al prossimo match contro i Braves Bologna, che ieri hanno ceduto il campo ai concittadini Doves in una bella partita combattuta. Sarà una partita ‘maschia’ dice coach Paci e quindi bisognerà prepararla al meglio”.

I Roosters ricordano che sarà possibile seguire lo streaming della partita direttamente sul canale “TWITCHTV/Roosters_romagna” e sulla pagina FB della squadra.