(Foto Andrea Grossi)

Ravenna batte la seconda forza del campionato e se la vedrà nel prossimo turno contro Pinerolo

Batte fortissimo il cuore della Conad Olimpia Teodora che vola in semifinale nei playoff di Serie A2 superando la favorita Mondovì al Golden set. Dopo la bellissima vittoria per 3-0 in casa, le ragazze ravennati lottano dall’inizio alla fine nel ritorno in Piemonte, cedono per 3-1 la partita, ma strappano il set supplementare superando il turno al termine di una gara al cardiopalma.

Nel Golden set Ravenna subisce anche la furiosa rimonta delle padrone di casa, che in stagione erano state la seconda forza del campionato, dal 11-5 al 13-13, ma chiude a muro il punto del 15-13 che vale il grande traguardo della semifinale.

Mercoledì sera al PalaCosta la Conad tornerà quindi in campo per Gara 1 di semifinale contro Pinerolo.

La partita

Al fischio d’inizio Coach Simone Bendandi conferma il sestetto che ha vinto la gara di andata con Morello, Piva, Guidi, Torcolacci, Grigol, Fricano e Rocchi libero. Mondovì recupera la sua americana Hardeman, ma è Ravenna a segnare il primo allungo, con gli ace di Torcolacci (1) e Fricano (2) a regalare alle ospiti il vantaggio sul 3-7. La LPM Bam riesce subito a impattare la gara a quota 8, poi supera di slancio sul 10-9 e prova la fuga sul 14-11. Il terzo ace nel set di Fricano vale il 15-14 alle ospiti, ma la risposta di Hardeman permette lo strappo definitivo alle padrone di casa (18-14 e poi 20-15).  La Conad prova a rientrare, ma Mondovì contiene e conclude il parziale per 25-19.

Ancora partenza forte per Ravenna nel secondo set, con l’ace di Piva in apertura e gli attacchi di Grigolo e Fricano che lanciano l’allungo sul 2-5. Come nella prima frazione Mondovì pareggia subito e sorpassa sul 6-5, ma nella parte centrale del set la Conad cambia marcia e i muri di Fricano e Piva valgono la fuga sull’8-13. Le ospiti sono implacabili e con il muro di Grigolo volano fino al 10-20, poi nel finale mettono a terra i cambi palla necessari e chiudono il set con il muro di Fricano per 15-25.

Il terzo parziale è combattutissimo, con il muro di Assirelli (entrata a inizio secondo set) Ravenna si porta avanti 1-4, ma la LPM Bam non molla un centimetro, resta agganciata e rimonta nella patrte centrale, con i muri di Molinaro a segnare il sorpasso sul 14-13 e il break sul 16-14. Scola imita la compagna per il 17-14 e le padrone di casa prendono il largo fino al 20-15. L’attacco di Assirelli riaccende le speranze della Conad (20-18), ma nel finale Mondovì chiude i conti con un 4-0 di parziale per il 25-19 finale.

Avvio equilibrato nella quarta frazione, con le piemontesi avanti subito 5-3, ma Ravenna che tiene il passo. È Hardeman a firmare lo strappo con tre punti consecutivi per il 12-9 e le ospiti non riescono più a rientrare. L’ace di Molinaro vale il 21-14, nel finale Piva ci prova con la battuta vincente del 24-18, ma sbaglia quella successiva chiudendo il parziale per 25-18.

Si va al Golden set, ma le Leonesse non si perdono d’animo, partono forte portandosi subito 2-4 e con il muro di Fricano del 4-7 costringono al timeout le padrone di casa. La Conad cambia campo avanti 4-8 e, prima con Torcolacci sia in attacco che a muro, poi con palla messa a terra da Grigolo, vola fino al 5-11. Mondovì prova l’ultima furiosa rimonta, con il muro di Hardeman si riporta sul 10-12 e con l’attacco di Tanase pareggia la gara a quota 13. L’inerzia sembra negativa per Ravenna, ma, dopo aver ottenuto il cambio palla, il muro di Assirelli fa esplodere la gioia delle Leonesse, che chiudono la partita per 13-15 e approdano in semifinale playoff.

(Foto Andrea Grossi)

Il post-partita

“Abbiamo raggiunto un risultato storico e meraviglioso – commenta a caldo Coach Simone Bendandi –, e non posso fare altro che ringraziare le ragazze per questo. Da mercoledì sapevamo che sarebbe stata una battaglia, ma loro son state in grado di reggere la grande pressione che le avversarie ci hanno messo. In queste partite da dentro o fuori è normale che ci siano tante sbavature ed è sempre difficile trovare un bel gioco per tutta la durata della gara, ma quello che conta alla fine è la fame e la capacità di sopportazione nelle difficoltà.

Avevo detto alle ragazze di godersi ogni partita e direi che questa se la sono goduta da tutti i punti di vista, perché a livello emozionale più di così non si poteva fare. Sono state bravissime e non c’è nient’altro da aggiungere al termine di una partita così”.

Il tabellino

LPM Bam Mondovì – Conad Olimpia Teodora Ravenna 3-1 (25-19, 15-25, 25-19, 25-18) G.S. 13-15

Mondovì:  Taborelli 18, Scola 2, Mazzon 8, Hardeman 19, Molinaro 10, Tanase 11, De Nardi (L); Bonifacio 1, Bordignon, Serafini. N.e.: Mandrile, Midriano. All.: Davide Alessandro Delmati. Ass.: Claudio Bassi.

Muri 11, ace 7, battute sbagliate 17, errori ricez. 6, ricez. pos 41%, ricez. perf 13%, errori attacco 11, attacco 33%.

Ravenna: Morello 1, Piva 11, Guidi 1, Torcolacci 12, Grigolo 14, Fricano 15, Rocchi (L); Assirelli 11, Monaco, Guasti, Giovanna. N.e.: Poggi, Bernabè. All.: Simone Bendandi. Ass.: Dominico Speck.

Muri 12, ace 6, battute sbagliate 20, errori ricez. 7, ricez. pos 33%, ricez. perf 12%, errori attacco 7, attacco 31%.

Arbitri: Michele Brunelli e Andrea Clemente.