Nella quinta uscita pre-campionato, i giallorossi vanno a segno con Grazioli e Guidone, dopo che Ouro aveva pareggiato i conti

Nella quinta uscita pre-campionato i giallorossi non steccano e, a Chioggia (in provincia di Venezia), superano 2-1 la squadra di casa, la Clodiense. Gli uomini di Dossena erano chiamati a riscattare l’opaca prestazione di domenica scorsa contro un avversario di pari categoria, in un atmosfera già da campionato allo stadio “Aldo e Dino Ballarin”. La Clodiense parte molto forte, con la sua intensità che impedisce al Ravenna di gestire il gioco in tranquillità. I bizantini, però, riescono a eludere il pressing dei veneti e a trovare il vantaggio, grazie a un’azione di squadra. Dopo una bella giocata di prima tra Calì e Saporetti, la palla arriva in profondità, perfetta per l’inserimento di Grazioli. Appena entrato in area, il terzino fa partire un tiro-cross che scavalca Passadori. L’1-0 dei giallorossi dura poco: dopo un quarto d’ora i padroni di casa pareggiano sull’unica sbavatura difensiva della rocciosa retroguardia bizantina, con Ouro che è bravo ad anticipare tutti di testa tagliando sul primo palo.

Nella ripresa cala l’intensità della Clodiense ed il Ravenna diventa padrone del campo. Mister Dossena ruota gli effettivi a disposizione, e i giallorossi tornano a macinare gioco alla ricerca della giusta occasione. Occasione che viene inventata da Macrì al ventesimo. Palla recuperata, doppio dribbling e assist perfetto per Guidone che, a tu per tu col portiere veneto, non perdona, suggellando l’1-2 finale. Risultato positivo che, nel bilancio dei novanta minuti, è decisamente meritato.