Vittoria 66-62 per i giallorossi e primi punti nel girone rosso

Buona la prima per l’OraSì Ravenna, che con una prestazione generosa porta a casa il derby di Supercoppa contro l’Unieuro Forlì (66-61). In un PalaCosta di nuovo ribollente di entusiasmo, davanti a circa 350 spettatori (il massimo consentito dalle normative), i ragazzi di coach Lotesoriere hanno lottato su ogni palla e portato a casa il successo in una partita punto a punto, che vale i primi due punti nel girone rosso.

Partita vivace, con ottimi spunti tecnici per entrambe le squadre, che sono inevitabilmente calate alla distanza dopo un inizio a ritmi molto alti. OraSì, trascinata dai 18 punti del proprio capitano Cinciarini, capace di costruire fin da subito ottimi tiri, con la percentuale dall’arco che si è poi deteriorata nel corso del match. Polveri bagnate anche per Forlì, che protesta per un fallo in attacco fischiato all’ex giallorosso Giachetti nel finale, ma paga soprattutto un primo quarto giocato con meno intensità rispetto ai padroni di casa.

La partita

I giallorossi, privi di Lewis Sullivan (atteso per le prossime ore a Ravenna) e di Andrea Arnaldo partono con Tilghman, Cinciarini, Denegri, Oxilia, Simioni. Il derby propone subito buoni ritmi, Forlì (a sua volta senza l’americano Hayes) scatta 2-6 poi tre triple consecutive dei giallorossi con Tilghman, Denegri e Cinciarini valgono il contro parziale OraSì (11-8 al 4′). Ravenna arriva a +7 con Cinciarini e Simioni e dopo quasi due anni si sentono i primi cori dei tifosi che accompagnano la circolazione di palla dei ragazzi di Lotesoriere. Berdini risponde a Giachetti, primi minuti anche per il giovanissimo Giovannelli (classe ’04) che mette la tripla del 20-12. Un pimpante primo quarto si chiude 22-15 tra gli applausi del PalaCosta.

L’OraSì riparte con una buona difesa di squadra e un 2+1 di Oxilia per il 28-21. Segue una fase favorevole agli ospiti, che sfruttano il gioco da sotto e chiudono all’intervallo lungo avanti sul 29-32. 

Difese protagoniste in avvio di terzo quarto poi Cinciarini “buca” la retina con le triple del pareggio e del sorpasso (35-34 al 24′). Ravenna lotta su ogni pallone e non lascia tiri facili, poi quattro punti consecutivi di Tilghman valgono il +5 giallorosso. Alla tripla di Pullazi risponde quella di Simioni che fa esplodere il Costa, timeout Dell’Agnello (42-37′ al 28′). Nell’ultimo minuto spazio anche al giovane Ciadini e all’ultima pausa l’OraSì tiene il naso avanti 44-41.

Apre l’ultimo quarto la tripla di Denegri, imitato da Carroll. Il botta e risposta tra le due squadre prosegue e la partita resta in grande equilibrio. Una magia di Cinciarini allo scadere dei 24” e un tap in di Oxilia valgono il 54-47 al 35′ per il nuovo timeout ospite.  In un attimo Forlì torna a -2 e questa volta è Lotesoriere a chiamare la sospensione.
L’inerzia cambia velocemente, arrivano due rubate consecutive dell’OraSì che ne mette sei consecutivi (60-52). La partita non ha un attimo di sosta, Forlì risale fino al 60-58 poi Gazzotti da sotto (62-58). La bomba di Giachetti vale il 62-61, ultimo minuto di grande intensità, Forlì sbaglia e Cinciarini dalla lunetta mette i liberi della vittoria. Finisce 66-61, il derby è giallorosso.

Il commento di coach Lotesoriere: “Sono molto contento della vittoria e della prestazione, ci tenevamo a fare bene fin dalla prima partita e ci siamo riusciti buttando il cuore oltre l’ostacolo.

Mi piacerebbe che lo spirito, l’intensità e la voglia di stasera fossero il nostro marchio di fabbrica, sempre. Sappiamo di avere meno talento e qualche rotazione in meno rispetto a tante squadre ma dobbiamo cercare di colmare questo gap dando il massimo ogni volta, onorando la maglia e rendendo felici i nostri tifosi. Ci sono tante cose da migliorare ma se l’approccio sarà questo, troveremo giovamento in campo sulle cose su cui stiamo lavorando“.

Il tabellino

OraSì Ravenna-Unieuro Forlì 66-61 (22-15, 29-32, 44-41)

OraSì Ravenna: Tilghman 13, Berdini 7, Cinciarini 20, Gazzotti 5, Arnaldo NE, Galletti NE, Laghi NE, Denegri 8, Giovannelli 3, Oxilia 5, Ciadini, Simioni 5. All.: Lotesoriere. Assistenti: Zambelli, Villani. 
Unieuro Forlì: Giachetti 6, Natali 5, Palumbo, 4 Bolpin 8, Hayes NE, Bandini NE, Ndour NE, Benvenuti 4, Carroll Jr 7, Bruttini 13, Pullazi 14. All.: Dell’Agnello