Il sitting volley, ovvero la pallavolo giocata restando seduti a terra, è sport inclusivo per eccellenza

Domenica 19 settembre si è svolta a Bagnacavallo la prima edizione del torneo misto Sitting Volley al Circolo 22, con il patrocinio del Comune.

Atleti disabili e non, provenienti da varie parti della penisola e non soltanto, si sono confrontati nel cortile interno del Circolo 22 di via Ramenghi e «hanno animato – raccontano gli stessi organizzatori del circolo – una splendida giornata all’insegna della sana competizione e dello spirito paralimpico. La presenza di atleti o ex-atleti della nazionale, come Federico Blanc e Davide Dal Pane, ha dato maggior prestigio all’evento».

Non è mancato, al termine del torneo, il tradizionale “terzo tempo”, con tutte le squadre a festeggiare la bella giornata di fronte a un piatto di cappelletti del Circolo 22.

«Il sitting volley, ovvero la pallavolo giocata restando seduti a terra, è sport inclusivo per eccellenza, poiché annulla le differenze e consente a tutti, disabili e non, di competere ad armi pari. L’evento di domenica è stato pertanto un’occasione speciale – concludono gli organizzatori – per la promozione di quei valori etici e di socializzazione che contraddistinguono questo sport.»

Per la cronaca, la vittoria è andata alla PianoterRA, squadra che vanta già una bella esperienza e diverse partecipazioni ai campionati italiani.