Emanuele Zanini, allenatore della Consar Rcm

Il club annuncia che non farà ricorso

Dopo avere appreso le sanzioni comminate dal Giudice Sportivo, che ha squalificato per una giornata il coach Emanuele Zanini e sanzionato il club con un’ammenda di 500 euro per il comportamento tenuto dal pubblico durante la partita Consar RCM-Itas di mercoledì 10, la società Porto Robur Costa 2030 precisa quanto segue.

Il club non ricorrerà contro la sanzione per il comportamento del pubblico né contro la squalifica inflitta all’allenatore. Nell’annotare che Emanuele Zanini, in oltre 500 partite internazionali in 18 anni di carriera, ha collezionato un numero di cartellini inferiori a quelli ricevuti nella solo gara di mercoledì scorso, auspica che la collaborazione tra staff tecnici e coppie arbitrali, necessaria per un sereno svolgersi delle partite nel pieno rispetto del fair play abituale e senza eccessi di protagonismo, sia sempre e doverosamente a doppio senso.

Infine, si ricorda la correttezza e l’esemplare sportività che da sempre contraddistingue il pubblico ravennate e pertanto risulta quanto meno sorprendente la multa comminata dopo la partita di SuperLega di ieri.