Consar RCM festeggia dopo un punto

Coach Zanini suona la carica in vista del match di domani contro la Top Volley: “Dobbiamo, possiamo e vogliamo vincere. Sappiamo che sarà durissima, ma vogliamo regalarci e regalare a tutto l’ambiente una grande soddisfazione”

Arriva alla fine del suo girone d’andata la Consar RCM Ravenna. Complice il turno di riposo previsto dal calendario nel prossimo week-end, la trasferta di domani a Cisterna contro la Top Volley per la dodicesima giornata del campionato di SuperLega Credem Banca (al Palasport pontino si gioca alle 18, arbitrano Ilaria Vagni di Perugia e Caretti di Guidonia, diretta su Volleyball World Tv) rappresenta per la truppa di Zanini la conclusione della pima parte di stagione.

La classifica impone la massima concretezza. E coach Zanini arriva subito al punto. “Dobbiamo vincere, possiamo vincere, vogliamo vincere, perché dopo tutto il lavoro che abbiamo fatto e la pazienza che tutti quanti abbiamo avuto nel portare avanti questo lavoro e questo percorso di crescita, adesso è il momento di cominciare a raccogliere qualche frutto. E tornando poi in campo solo a Santo Stefano, domani vogliamo veramente farci un regalo di Natale e farlo alla società, ai nostri tifosi e a tutti coloro che ci stanno vicini e ci sostengono”.

C’è una consapevolezza che dà forza al coach della Consar RCM. “Non vedo rassegnazione né depressione. I ragazzi hanno ancora altissime motivazioni – garantisce Zanini – e lo vedo da come si allenano e continuano ad allenarsi. Anche nella rifinitura di oggi e nell’allenamento di ieri hanno dato l’anima. Non si stanno tirando indietro”.

La trasferta di Cisterna ha sempre sorriso a Ravenna (quattro partite giocate e altrettante vittorie) così come i precedenti assoluti (16 successi romagnoli in 22 incontri) e la speranza di tutti, nell’ambiente ravennate, è che questa serie positiva continui. “Ma non dobbiamo pensare troppo ai precedenti e nemmeno fare paragoni con le partite di questo campionato – ammonisce Zanini – in cui abbiamo fatto vedere buone cose. Il nostro pensiero è andare a Cisterna per fornire una grande prestazione, consapevoli che ci attende una battaglia e una partita presumibilmente lunga”.

La squadra è partita nel primo pomeriggio di oggi per il ritiro di Latina: tutti disponibili, ad eccezione di Peslac (che ha giocato a Cisterna nell’annata 2019/20) che sta proseguendo il suo percorso di riabilitazione dopo l’infortunio alla caviglia destra patito a Padova. Su sponda Top Volley sarà la prima sfida da ex dello schiacciatore Giacomo Raffaelli, rientrato in Italia dopo due stagioni all’estero successive alla sua esperienza biennale a Ravenna.