I giallorossi vogliono tornare a macinare punti anche in trasferta

Il 17° turno di campionato è alle porte ed il Ravenna si appresta ad affrontare la trasferta a Castel Maggiore contro il Progresso. Gli emiliani sono una squadra che sta lottando con il coltello tra i denti per mantenere la categoria, trovando proprio in casa quella linfa vitale e quei punti fondamentali nella lotta per la salvezza. Proprio in casa infatti sono arrivati ben 12 dei punti fin qui conquistati dai rossoblù. Il Ravenna arriva alla sfida forte del netto successo contro la Sammaurese e soprattutto con la voglia di tornare a conquistare i tre punti che, fuori casa, mancano dal 31 ottobre quando il Ravenna si impose ad Agliana. Domani servirà ancora di più quell’attenzione e quella concentrazione fondamentali per non concedere nulla ad un avversario che sicuramente non si presenterà arrendevole, ed i giallorossi hanno già perso qualche punto di troppo in impegni con squadre, sulla carta, inferiori. La sfida del Weisz di Castel Maggiore sarà l’occasione giusta per vedere come procede l’inserimento dei nuovi arrivati nello scacchiere giallorosso. Se Podestà e D’Orsi hanno bagnato con una marcatura l’esordio, domani con molta probabilità vedremo all’opera Lorenzo Belli, pronto a dare nuova imprevedibilità all’attacco di Dossena che già è il più prolifico del girone. Non sarà della partita Mendicino, arrivato solo nella mattinata di venerdì, la punta si aggregherà ai compagni solo per la prossima gara. Buone notizie dall’infermeria, non si registrano particolari defezioni, mister Dossena potrà quindi scegliere con cura nella propria faretra quali frecce schierare per conquistare questa vittoria. Tre punti che sarebbero fondamentali per dare un forte senso di continuità e per mantenere alta la pressione su Rimini e Lentigione.

Dossena ha ancora ben in testa il passo falso di Carpi e nella conferenza stampa pre partita mantiene alta la tensione dei suoi: “E’ una partita insidiosa perché sappiamo che se non mettiamo dentro quella giusta cattiveria rischiamo di trovarci ad analizzare un altro incidente di percorso. Ho visto bene i ragazzi in settimana, i nuovi arrivati si sono inseriti bene e mi hanno permesso di lavorare con tutta la qualità della rosa. Dobbiamo essere concentrati, dobbiamo volerla a tutti i costi non peccando di presunzione.”

I convocati

PORTIERI: Antonini, Botti

DIFENSORI: Antonini Lui, Crispino, Crocchianti, Ercolani, Grazioli, Haruna, Nagy, Polvani

CENTROCAMPISTI: Calì, D’Orsi, Lussignoli, Prati, Spinosa

ATTACCANTI:  Belli, Guidone, Mascanzoni, Podestà, Saporetti