Le seconde classificate dell’Emilia-Romagna se la vedranno con una squadra umbra e con una laziale, con l’obiettivo della promozione in serie D

Ieri, mercoledì 22 dicembre, nella sede di Roma, la “Lega nazionale dilettanti” ha effettuato, alla presenza di Giancarlo Abete, commissario della “LND” e di Massimo Ciaccolini, segretario generale della “LND”, il sorteggio integrale per aree, utile per definire la griglia degli spareggi tra le squadre seconde classificate nei rispettivi campionati di Eccellenza.

Dopo due anni di assenza, a causa della pandemia da Covid-19, tornano le sfide avvincenti, con ventotto compagini che lotteranno per ottenere i sette posti che garantiscono la promozione in serie D, raggiungibile solo se si supereranno due turni, da disputare a partire da domenica 22 maggio.

Per quanto riguarda i comitati regionali “LND” di Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Toscana e Veneto, aventi diritto a due posti ordinari per la partecipazione delle loro squadre alle gare di spareggio promozione tra le seconde classificate del torneo di Eccellenza, indipendentemente dal numero maggiorato di tre gironi concesso in deroga a seguito dell’emergenza sanitaria, le rispettive squadre non vengono individuate con la solita indicazione alfabetica riferita al girone, bensì da un codice numerico.

Concernente, invece, l’ordine di svolgimento delle gare del secondo turno, è stabilito che disputerà la prima gara in trasferta il team che ha disputato nel turno precedente la prima partita in casa e viceversa; qualora entrambe le formazioni risultassero nella stessa condizione si procederà con il sorteggio.

Le squadre si sfideranno nel primo turno della fase nazionale domenica 22 maggio con l’andata, e domenica 29 maggio, col ritorno. Domenica 5 giugno e domenica 12 giugno, invece, sono in programma le gare del secondo e ultimo step, sempre con la formula della doppia sfida andata e ritorno. Al turno successivo, si qualificherà la formazione che, nei due incontri, avrà ottenuto il punteggio maggiore; mentre, in caso di parità, supererà lo step il team che ha segnato più reti nel corso dei due match. In caso di pareggio nelle reti segnate, invece, si qualificherà la compagine che avrà realizzato più gol in trasferta; e, qualora persistesse l’equilibrio, si renderanno necessari prima i tempi supplementari, poi, eventualmente, i calci di rigore, per sancire la squadra che accederà al turno successivo.

Per quanto riguarda i due team dell’Emilia-Romagna che avranno accesso agli spareggi del campionato di Eccellenza per sancire la promozione in serie D, uno affronterà la seconda classificata del girone umbro; mentre, l’altro, se la vedrà con una delle due formazioni qualificate per i raggruppamenti del Lazio. Le eventuali finali saranno giocate, per quanto riguarda la sfida Umbria-Emilia-Romagna, contro la vincente dello spareggio Toscana-Marche; mentre, per quanto riguarda la sfida Lazio-Emilia-Romagna, contro la vincente dello spareggio Lazio-Toscana.