Il pallavolista, rimasto coinvolto in un incidente domenica, non ha potuto raggiungere i compagni, tutti negativi al tampone, in palestra

Dimitar Dimitrov, giocatore della Consar Rcm, la squadra ravennate di volley maschile, resterà in osservazione un paio di giorni all’ospedale “Santa Maria delle Croci” di Ravenna. I primi esami diagnostici svolti al pallavolista, rimasto coinvolto domenica sera, 16 gennaio, a Lido Adriano in un incidente stradale, hanno escluso complicazioni e fratture; ma i sanitari del nosocomio si sono riservati 48 ore di monitoraggio delle condizioni generali dell’opposto ventunenne, rimasto sempre cosciente.

Intanto, ieri, lunedì 17 gennaio, la Consar Rcm si è ritrovata al completo, ovviamente senza Dimitrov, in palestra. Il tampone fatto nella giornata di sabato ha permesso di accertare l’avvenuta negativizzazione di Biernat, Comparoni, Erati, Fusaro, Goi e Ulrich; del vice-coach Giombini; e dello scoutman Amoroso, che si sono, così, uniti al resto del gruppo che aveva ripreso l’attività nei giorni scorsi. Coach Zanini può, quindi, impostare il lavoro tecnico-tattico, inizialmente con intensità graduale visto il lungo stop, per preparare l’intenso periodo di partite che attendono il club giallorosso. Tra recuperi e gare programmate, infatti, i ravennati scenderanno in campo sette volte in 22 giorni, a cominciare dalla trasferta di Taranto in programma mercoledì 26 gennaio.