La grande partecipazione ha sorpreso tutti e si è conclusa con il commosso ringraziamento di una signora ucraina

Sabato 5 marzo ha avuto luogo, con partenza dall’Ecomuseo delle Erbe Palustri di Villanova di Bagnacavallo e la partecipazione di oltre 500 persone, quella che doveva essere la tradizionale “Corsa dal Fugarén”. Grazie alla passione e al cuore degli organizzatori e delle società sportive aderenti, l’iniziativa si è trasformata al momento in “Corsa della Pace”: le siepi e i capanni dell’Etnoparco erano allestiti per l’occasione con bandiere e ombrelli della pace e tutti i partecipanti esibivano un simbolo della pace.

Si è anche tenuta una raccolta fondi che andrà ad aggiungersi a una raccolta già avviata per l’acquisto di medicinali.

Come da programma, la corsa aperta a tutti si è svolta “a spas da i capèn a l’êrzan de’ Lamon” e aveva come omaggio di partecipazione il prodotto più tipico e identificativo della Romagna, la piadina.

La grande partecipazione ha sorpreso tutti e si è conclusa con il commosso ringraziamento di una signora ucraina.

L’iniziativa è stata organizzata dal Gruppo sportivo Lamone di Russi, in collaborazione con l’associazione culturale Civiltà delle Erbe Palustri: gli organizzatori ringraziano «sentitamente tutte le associazioni sportive che hanno aderito creando momenti di grande emozione e condivisione».