Consar Rcm. Combinazione Biernat-Comparoni

Ravenna rimaneggiata ma all’altezza della situazione: impegna Modena, portandola al quarto set

Più di così non si poteva fare. Senza sei giocatori, tra infortunati e influenzati, con Klapwijk in panchina appena sfebbrato e con Ulrich in campo con un solo allenamento (ma capace di timbrare 15 punti), con un sestetto e con cambi obbligati, la Consar Rcm tiene testa per poco meno di due ore alla Leo Shoes Modena, nel recupero della quinta giornata del girone di ritorno del campionato di SuperLega, portandola al quarto set, dopo avere gettato alle ortiche il secondo set e avere vinto con caparbietà e convinzione il terzo. La formazione modenese si affida al turnover ma poi deve ricorrere al formidabile Abdel-Aziz, mvp dell’incontro con 22 punti (2 ace e due muri) e 55% in attacco, per sbrogliare le matasse più intricate, trovando un buon contributo anche da Van Garderen, dominatore a muro, e Swan Ngapeth, il migliore dei suoi in attacco col 58%.

I sestetti Tra infortunati e influenzati, coach Zanini deve rinunciare a sei giocatori. Recuperano ma non sono al meglio Klapwijk e Ulrich. Prima presenza per Baroni e Pascucci. Consar Rcm al via dunque con Biernat-Dimitrov, al suo debutto da titolare, Candeli e Comparoni al centro e Ljaftov e Ulrich in attacco con Goi libero. Modena, reduce dal successo nel recupero di sabato contro la Lube, fa riposare Stankovic e i due attaccanti Earvin Ngapeth e Leal, sostituendoli con Mazzone, Swan Ngapeth e l’ex Van Garderen.

La cronaca della partita Il turno in battuta di Candeli, condito da un ace, porta subito la Consar Rcm sull’1-4. La Leo Shoes replica sfruttando il turno al servizio di Abdel-Aziz e i suoi due ace (5-4) e poi spezza la successiva fase di cambi palla con un break di tre punti (12-9). Abdel-Aziz butta a terra il pallone del +4 (18-14). Modena cresce, Ravenna non passa più, ma saluta il debutto di Baroni e un nuovo spezzone per Ricci Maccarini.
La Consar Rcm ritrova energia e forza all’inizio del secondo set e piazza un break di 5 punti (1-5) ma come nel set precedente subisce subito la rimonta dei padroni di casa che trovano la parità a quota 7 col solito Abdel-Aziz. Goi e compagni si riportano davanti (8-11 e 9-13 con un ace di Candeli). Il centrale è protagonista con due punti di fila per il 15-19 e Ljaftov schiaccia il pallone del +5 (15-20). Sul 17-22 sembra fatta ma la squadra di Giani decide di affidarsi a Abdel-Aziz per il tentativo di rimonta: l’olandese timbra due punti di fila, la Consar Rcm sbaglia un attacco (20-22) e poi su un altro errore consegna la parità a Modena a quota 23. E un gran muro di Sanguinetti scrive il 2-0 per i gialloblu di casa.
Il terzo set fila via in un equilibrio iniziale, poi la Consar Rcm trova un prezioso allungo (7-10). Dimitrov e Ljaftov trascinano Ravenna al +5 (8-13). Qui i padroni di casa reagiscono e con un filotto di tre punti si rifanno sotto. Sono un Dimitrov dalla mano calda e un muro efficace a tenere a distanza la squadra di Giani. Ulrich con un ace e Dimitrov (in questo set 8 punti e 55% in attacco) portano alla Consar Rcm il terzo set.
Equilibrio anche all’inizio del quarto set, poi sul 10-8 la formazione di casa trova l’accelerazione giusta (14-10) e vede accendersi il serbatoio delle energie di Ravenna. La Leo Shoes PerkinElmer ora gioca sul velluto, la Consar Rcm si aggrappa alle ultime forze, a un ace di Ljaftov, a un muro di Candeli ma alla fine cede.

Il commento del coach “Viste le nostre numerose assenze, è venuta fuori una gara discreta, con diverse buone giocate – sottolinea il coach della Consar Rcm Emanuele Zanini – e alcune note positive nelle prestazioni dei singoli. Mi auguravo di vedere una partita così, con questo approccio, con questo atteggiamento, senza timore reverenziale, considerando anche che tolti alcuni giocatori nessuno aveva mai giocato qui al Pala Panini e l’atmosfera e il tifo qui si sentono tutti”.

Il tabellino

Modena-Ravenna 3-1
(25-16, 26-24, 19-25, 25-17)

LEO SHOES PERKINELMER MODENA: Mossa De Rezende 2, Abdel-Aziz 22, Sanguinetti 4, Mazzone 9, S. Ngapeth 13, Van Garderen 18, Rossini (lib.), Gollini (lib.), Sala 1, Salsi. Ne: Stankovic, E. Ngapeth, Leal. All. Giani.
CONSAR RCM RAVENNA: Biernat 2, Dimitrov 18, Candeli 8, Comparoni 4, Ulrich 15, Ljaftov 7, Goi (lib.), Ricci Maccarini, Queiroz, Baroni. Ne: Pirazzoli (lib.), Klapwijk, Pascucci. All.: Zanini.
ARBITRI: Zanussi di Casale sul Sile e Armandola di Voghera.
NOTE: Durata set: 23’, 32’, 25’, 24’ tot. 104’. Modena (4 bv, 15 bs, 11 muri, 13 errori, 52% attacco, 48% ricezione, 30% perf.), Ravenna (6 bv, 12 bs, 9 muri, 14 errori, 37% attacco, 48% ricezione, 28% perf.). Spettatori 2918. Mvp: Abdel-Aziz.