(Foto Marika Torcivia)

Con soli 4 senior e 5 under 19 a referto, i giallorossi scrivono la storia con una prestazione monumentale: decisivi i 42 punti con 8 rimbalzi e 7 assist di Austin Tilghman, supportato dalle 7 triple di Simioni

Una serata storica per l’OraSì Ravenna, che supera Pistoia e tutte le difficoltà dell’ultima settimana, volando in semifinale di Coppa Italia. I giallorossi, privi di Tommaso Oxilia, Daniele Cinciarini, Nicola Berdini e all’ultimo anche di Lewis Sullivan, con quattro soli senior e cinque ragazzi aggregati dall’Under 19, hanno lottato su ogni palla, giocando una partita incredibile.

Extra sforzo e prestazioni di valore assoluto per tutti, a partire da un monumentale Austin Tilghman, autore di 42 punti, record della manifestazione, con 8 rimbalzi e 7 assist. Per Simioni 23 punti con 7 triple a bersaglio e 40 minuti sul parquet. Gazzotti, in campo 39 minuti con 14 punti e 11 rimbalzi, Denegri 37 minuti e 10 punti, con un grande plauso ai giovani che hanno collaborato in maniera perfetta all’impresa. Oggi, a Roseto, la semifinale contro Udine, dove si attendono tanti tifosi ravennati che vorranno salutare la squadra e sostenerla in un’altra sfida impossibile. 

La partita

OraSì in campo con Tilghman, Denegri, Giovannelli, Gazzotti, Simioni. Pistoia con Saccaggi, Utomi, Wheatle, Riisma, Magro. I giallorossi giocano con la mente libera e dall’arco colpiscono con Denegri e Simioni (5-4). Pistoia prova subito l’allungo ma Tilghman e Simioni, ancora dalla distanza, tengono lì Ravenna (15-19). Circolazione di palla, aiuti in difesa e pazienza permettono ai giallorossi di costruirsi buoni tiri che permettono anche a Martini di trovare il canestro e Ravenna, con cinque consecutivi di Simioni, si toglie la soddisfazione di portare a casa il primo quarto 25-23.

L’OraSì, con attenzione ai dettagli, resta avanti con i centri di Tilghman e Gazzotti. La tripla di Simioni e l’appoggio di Tilghman valgono il 36-30 a metà tempo. Ravenna alza l’intensità in difesa, provando a mettere più di un dubbio a Pistoia, il play del Delaware si prende la squadra sulle spalle segnando da ogni posizione e, con un canestro e fallo, mette il massimo vantaggio (43-31). Il parziale per Ravenna è di 12-1, Pistoia rientra rabbiosamente con sei punti consecutivi, ma Ravenna con orgoglio e con i 22 punti di Tilghman in 20 minuti, tiene la testa avanti anche all’intervallo (45-37).

Venti minuti a testa per Gazzotti (7 rimbalzi) e Simioni (15 punti), diciannove per Tilghman, quindici per Giovannelli, senza punti ma con due bei rimbalzi difensivi e due falli ben spesi.  

L’OraSì torna in campo con lo stesso quintetto di partenza e Gazzotti fa subito 3/3 dalla lunetta, recupera un rimbalzo in difesa, ripartenza e canestro di Tilghman (50-39). Pistoia in un minuto recupera (50-44), Zambelli chiama timeout. Austin segna il suo ventiseiesimo punto poi commette il suo terzo fallo, che però non lo limita, Pistoia torna sotto e pareggia con Gage Davis dall’arco (52-52). Denegri si alza dai 6.75 per il nuovo vantaggio OraSì, i giallorossi con le unghie e con i denti lottano su ogni palla e ritrovano un piccolo margine di vantaggio con Simioni e Gazzotti (59-54). Tilghman esce per Giovannelli, che chiude il quintetto insieme a Laghi, Denegri, Gazzotti e Simioni. Pistoia a rimbalzo d’attacco fa valere tutti i suoi centimetri, con un generosissimo Giovannelli che non può nulla su Del Chiaro ma nell’azione successiva prende lo sfondamento di Utomi. Tilghman, con un canestro in sospensione e con due liberi, tiene avanti Ravenna (63-58). Nel finale i giallorossi perdono un ottimo Giovannelli per falli, incassano il quarto personale di Tilghman e il periodo va in archivio sul 63-61.

La tripla di Simioni (ventesimo punto) apre l’ultimo quarto, poi Tilghman con due giocate per il 70-61, timeout Pistoia. La tripla di Simioni tiene vivo il sogno giallorosso a 6’45” dal termine (73-63), poi Magro ha gioco facile sotto canestro e il timeout è di Zambelli (73-67). Tilghman, inarrestabile, mette il punto numero trentasei poi, insieme ai compagni, forza una “persa” e Gazzotti mette il 77-69 a 5′ dal termine. La lotta in campo è serrata e Ravenna, oltre a non mollare un centimetro, non perde nemmeno la lucidità, Gazzotti va in doppia doppia con il decimo rimbalzo catturato. Tilghman, marcatissimo, mette il quarantesimo punto e sul canestro e fallo subito da Gazzotti esplode la panchina giallorossa (83-73, timeout Pistoia a 2’44” dalla fine). Wheatle dall’arco è la risposta rabbiosa di Pistoia, ma Ravenna allunga ancora fino a portare a casa una storica vittoria. Finisce 93-82.

Il post partita

Il commento dell’assistant coach Mauro Zambelli: “Dare tutto e vincere in una situazione del genere credo sia stato qualcosa di storico. Eravamo arrivati qui per terminare la partita fieri di noi stessi già ampiamente soddisfatti di avere raggiunto le finali di Coppa Italia che era un obiettivo incredibile ad inizio stagione. Abbiamo preparato questo evento con i giocatori che avevamo a disposizione allenandoci con l’aiuto della Under 19 e questa sera pian piano minuto dopo minuto abbiamo cominciato a credere nell’impresa. Abbiamo trovato gli adattamenti giusti con la zona impedendo ai loro tiratori di trovare tiri aperti e così è maturata questa grande vittoria da dedicare alla società, agli assenti che sicuramente vorrebbero essere qui con noi a festeggiare e ai nostri tifosi che in questa stagione ci hanno seguito ovunque e si meritavano una soddisfazione del genere”.

Il tabellino

OraSì Ravenna-Giorgio Tesi Group Pistoia 93-82 (25-23, 45-39, 63-61)
OraSì Ravenna: Tilghman 42, Simioni 23, Gazzotti 14, Denegri 10, Giovannelli, Bellini, Laghi 2, Martini 2, Siboni. All.: Zambelli. Assistente: Villani. 
GTG Pistoia: Saccaggi 15, Davis 12, Riismaa 9, Del Chiaro 4, Utomi 11, Wheatle 17, Divac NE, Allinei, Magro 14, Della Rosa