La piscina di Lugo riaprirà lunedì 28 marzo

La fine dell’emergenza pandemica prevista per il 31 marzo con la progressiva ripartenza di tutte le attività sportive per come le avevamo conosciute prima del coronavirus si è incrociata con il caro energia che sta colpendo le famiglie, le imprese, gli enti locali che erogano servizi e anche i gestori degli impianti sportivi.

In questo contesto, e a maggior ragione proprio perché lo sport di base ha pagato un prezzo altissimo in questi due anni, l’attenzione del Comune di Lugo è molto alta e il confronto in queste settimane è stato continuo sia con i gestori che con le società sportive.

La piscina di Lugo riaprirà lunedì 28 marzo dopo lo stop di due settimane condiviso dal Comune in seguito alla richiesta del gestore e anche le attività del Palazzetto di via Sabin si stanno svolgendo nelle condizioni di confort normale per gli atleti. Il Comune si è impegnato a sostenere i gestori in questa difficile congiuntura.

Allo sport, e alle attività sportive del judo e della boxe è dedicato un altro grande progetto del Comune di Lugo, ovvero la riqualificazione dell’ex discount di via Macello Vecchio dove le due attività sportive troveranno una collocazione adeguata.

Il sindaco Davide Ranalli e il vice sindaco Pasquale Montalti interverranno nel pomeriggio di sabato 26 marzo alla manifestazione giovanile di Judo Trofeo Città di Lugo che vede protagonisti gli atleti del settore giovanile.

“La pandemia ci ha posto di fronte a questioni precise – spiega il vice sindaco Pasquale Montalti che ha la delega allo Sport – . La possibilità di praticare sport in luoghi adatti è fondamentale per i nostri giovani e per la loro crescita e anche per questo motivo puntiamo molto sulla rigenerazione dell’ex discount”.