Foto di Filippo Venturi

I giallorossi scappano nel primo tempo poi gestiscono anche grazie al rigore parato da Botti

Nel caldo pomeriggio del Benelli il Ravenna impone al Borgo San Donnino tutta la differenza tecnica e di intensità che c’è tra le due squadre, scappa due volte nel primo tempo e, grazie a Botti, ferma sul nascere ogni possibile tentativo da parte degli ospiti di riaprire la gara.

Pronti via ed il Ravenna è già in vantaggio, al secondo minuto Antonini Lui stacca con tempismo perfetto sul corner di Spinosa e non da scampo a Frattini. La pressione del Ravenna non da spazi agli ospiti e dopo solo 5 minuti capitan Guidone troverebbe già il raddoppio, annullato per presunto fuorigioco del 17 giallorosso. Il Ravenna è determinato a chiudere in fretta la contesa e nel giro di soli tre minuti a cavallo della metà del primo tempo ci va vicino per ben tre volte. Le prime due con due lampi di Saporetti che sfiora prima la traversa con una improvvisa conclusione dal limite, poi il palo con un classico inserimento dalla destra. La terza occasione se la costruisce D’Orsi rientrando da sinistra e facendo partire un destro a giro che esce di poco, giallorossi padroni del campo. Il San Donnino alleggerisce la pressione con un tiro di Abelli, ma troppo debole per impensierire Botti. Va di nuovo vicino alla rete Antonini Lui, ma questa volta il suo colpo di testa è largo. Brividi in area giallorossa al 39’, schema su corner che libera all’incornata Soregaroli, attentissimo Botti a respingere la conclusione ravvicinata. Al 41’ il raddoppio, discesa in verticale di Spinosa ed assist (il 12° in campionato) per Guidone che con freddezza scarta il portiere e trova la 16^ rete della sua fantastica stagione. In avvio di ripresa i ritmi calano, forse con la complicità del caldo ed il San Donnino si trova la palla per riaprire il match. Contrasto falloso di Nagy a centro area su una ripartenza ospite e calcio di rigore per i bianco azzurri. Sul dischetto si presenta Vecchi che però trova Botti sulla sua strada che, distendendosi, mantiene la rete inviolata. Lo spavento fa riprendere in mano il timone al Ravenna che prova ad arrotondare il risultato con Podestà il quale riceve una palla a centro area dopo una sgroppata di Saporetti, ma non riesce ad impattare bene. Lo stesso Saporetti vorrebbe aumentare ancora il bottino di gol e ci prova due volte al 34’ e al 35’ ma senza fortuna. Dossena da un po’ di fiato ai ‘titolari’ concedendo un po’ di spazio ad Andreani ed Angelini, buono il loro impatto sulla gara e proprio sul cross di Andreani Belli riesce ad impattare di testa ma senza trovare lo specchio. Allo scadere ultima occasione per il Ravenna con Guidone trovato in profondità da Saporetti ma il suo tocco sotto non elude Frattini che controlla. Ravenna che con questa vittoria tocca quota 83 punti e conquista matematicamente il secondo posto che garantirà il fattore campo favorevole sia il 25 maggio nella semifinale playoff, sia nell’eventuale finale del 29. Prima l’ultima uscita della stagione contro il Ghiviborgo ancora in lotta per la salvezza.

Tabellino

RAVENNA: Botti, Nagy, Antonini Lui, Lussignoli, Mendicino (57’ Calì), Saporetti, Podestà (66’ Belli), Guidone, Prati (66’ Andreani), D’Orsi (61’ Ercolani), Spinosa (83’ Angelini). A disp: Menegatti, Cortesi, Vittori, Haruna. All: Andrea Dossena

BORGO SAN DONNINO: Frattini, Casarini, Vecchi (83’ Petronelli), Porcari (83’ Battini), Dodi (88’ Marchi), Soregaroli (68’ Bangu), Lancellotti, Rossi, Finocchio, Abelli, Mehmetaj (67’ Zambruno). A disp: Paganelli, Baldini, Bisagni, Marzoli. All: Aldo Nicolini

RETI: 2’ Antonini Lui (R), 42’ Guidone (R)

AMMONITI: 63’ Porcari (B), 79’ Spinosa (R)

NOTE: al 53’ Botti para un rigore a Vecchi