I toscani si dimostrano più determinati e riescono a conquistare la salvezza diretta

Il Ravenna FC esce sconfitto da Ghivizzano, dove, nonostante una buona prestazione, le motivazioni in campo fanno la differenza con i padroni di casa bravi a ribaltare lo svantaggio iniziale firmato dal solito Saporetti ed a conquistare la salvezza diretta.

Giallorossi in campo con ampio turnover, spazio dal primo minuto per i giovanissimi Angelini e Vittori, Mendicino al centro dell’attacco supportato da Saporetti e Belli, rientra Haruna che si schiera al centro della difesa con Nagy.

Ravenna che al primo affondo passa, palla in profondità di Mendicino che trova Saporetti, controllo finta e tiro imparabile sul secondo palo. Il gol subito sveglia il Ghiviborgo che prende in mano le redini del gioco e si spinge in avanti alla ricerca del pareggio. Pareggio che arriva su corner con Mosti che anticipa tutti sul primo palo e batte Menegatti. I padroni di casa ora ci credono e si riversano in avanti alla ricerca del gol che varrebbe la salvezza. Al 23’ la rete arriva, ma la deviazione di Lauria è in fuorigioco ed il direttore di gara annulla. E’ questione di minuti perché al 29’ è di nuovo Mosti a raccogliere un passaggio di Fazzi e dal limite dell’area a fulminare Menegatti con un destro a fil di palo. Al 35’ il Ravenna costruisce di nuovo sull’asse Mendicino-Saporetti la palla del pari, ma il capocannoniere giallorosso alza troppo la mira. Mosti si dimostra di gran lunga il più ispirato in campo ed al 43’ dopo essere scappato a Ercolani mette un cross in mezzo, la palla colpisce la traversa e rimbalza fuori dalla linea di porta di pochi centimetri. Allo scadere il Ghiviborgo trova anche la terza rete, di nuovo sugli sviluppi di un corner la difesa giallorossa non riesce a liberare ed il più rapido di tutti è Lauria ad appoggiare in rete.

Ravenna che nel secondo tempo prende in mano il pallino del gioco, ma trova un Ghiviborgo determinato a chiudere tutti gli spazi e portare a casa un risultato che ad inizio stagione era tutt’altro che sperabile. Ci prova Saporetti su invito di Vittori al 9’, ma viene ribattuto in angolo dalla difesa biancorossa. I ritmi, complice anche il grande caldo, non sono forsennati e le occasioni latitano da una parte e dall’altra. Girandola di cambi per il Ravenna che finalmente rivede in campo Grazioli dopo quasi un mese di assenza. Angelini cerca lo scatto in profondità di Guidone, ma il capitano giallorosso conclude in equilibrio precario e non trova la porta. Trova minutaggio anche Andreani che prende il posto di Saporetti e subito si mette in mostra con una bella iniziativa sulla destra che però non trova un compagno pronto alla deviazione in rete. Di nuovo Guidone pericoloso in area, controlla al limite e viene contrastato all’altezza del rigore, ma il direttore non ravvisa alcuna irregolarità. La partita si trascina verso la fine con il Ravenna che cerca invano il gol per riaprire il match ed il Ghiviborgo che stringe i denti e conquista la salvezza diretta. I risultati degli altri campi definiscono la griglia dei play-off con i giallorossi che saranno impegnati mercoledì contro l’Athletic Carpi.

Il tabellino

Ghiviborgo VDS – Ravenna Football Club 1913: 3-1

Ghiviborgo VDS: Nucci, Mosti (43′ st Campani), Baggiani, Sadek (1′ st Tragni), Sorbo, Grea (27′ st Nottoli), Fazzi, Bachini, Bongiorni , Melandri (38′ st Molinaro), Lauria (33′ st Riccioni). A disp.: Tremori, Velani, Giulianelli, Belluomini. All.: Walter Vangioni.

Ravenna Football Club 1913: Menegatti, Nagy, Lussignoli (10′ st Antonini Lui), Calì (18′ st Spinosa), Mendicino (11′ st Guidone), Saporetti (25′ st Andreani), Vittori (25′ st Grazioli), Ercolani, Haruna, Angelini, Belli. A disp.: Billi, Cortesi, Bezzi, Podestà. All.: Andrea Dossena.

Reti: 11′ pt Mosti, 29′ pt Mosti, 44′ pt Lauria, 5′ pt Saporetti.

Note: Ammoniti: Angelini.