La partenza della gara con la prova di nuoto

Entrambi veneti i vincitori: Federico Spinazzè ed Emma Festa fra le donne

Sono entrambi atleti veneti i vincitori della seconda edizione del Ravenna Cross Triathlon, andata in scena nella mattinata odierna a Marina Romea, con partenza e arrivo dal Romea Beach (e anticipata nel pomeriggio di ieri dalle competizioni giovanili).

La gara assoluta è stata dominata da Federico Spinazzè, portacolori del team Silca Ultralite di Vittorio Veneto, e campione del mondo in carica under 23, che ha chiuso in 1.11.41 davanti a Matteo Rinaldi del Cus Parma e Matteo Sfregola, ancora della Silca Ultralite. Fra le donne, la vittoria è andata alla vicentina Emma Testa, uscita ampiamente in vantaggio sia dalla sezione iniziale a nuoto che da quella centrale in mountain bike, poi insidiata nella sezione finale di corsa da Francesca Ravazzolo della Stefanelli di Padova, che non è però riuscita a chiudere la rimonta. Terza Chiara Ceci, della Galileo di Reggio Emilia. Ad Emma Testa è andato anche un premio speciale: la “fata” realizzata appositamente dall’artista ravennate Cristina Polacchini.

Grande il successo dell’iniziativa: sia dal punto di vista della partecipazione sportiva (circa 170 gli atleti alla partenza, con un colpo d’occhio di grande impatto sulla spiaggia) sia dal punto di vista del richiamo per spettatori e turisti. A dare il via ufficiale alla gara è stato l’assessore a Turismo, Sport e Parco del Delta del Comune di Ravenna, Giacomo Costantini, che ha ribadito la crescita importante di questo evento e la sua validità anche di prospettiva come richiamo turistico di avvio stagione.

La manifestazione è stata voluta dall’ATI Ravenna Lidi Nord (di cui è capofila lo stesso Romea each) in collaborazione con la FITRI (Federazione Italiana Triathlon), ed è stata organizzata dall’ASD “Not Only Bike” con la direzione tecnica di Paolo Gaddoni e la collaborazione di OTW Ravenna nella persona di Alessandro Veridiani.