Al Benelli la V edizione del “Trofeo Josianne Tchameni”

Il tabellino dei risultati 

Iniziato sabato 6 agosto alle ore 16.00, con la meritata vittoria della squadra della Onlus ‘Il Terzo Mondo ODV’ con il risultato di 5-1 su quella della Polizia Locale di Ravenna, è calato alle 19.45 il sipario allo Stadio Bruno Benelli sulla V edizione del “Trofeo Josianne Tchameni” – Giornata dedicata all’integrazione e alla solidarietà multietnica, in onore alla memoria appunto di “Josianne Tchameni” moglie del presidente Charles e cofondatrice assieme al marito della Onlus Il Terzo Mondo ODV; che si è sempre distinta nella lotta al razzismo e a favore dell’inclusione multietnica. 

La partita inaugurale tra Ravenna Solidale – Nuovo Sindacato Carabinieri con il risultato di 1-2 è iniziata appunto alle 16:00 dopo l’inno di Mameli cantato orgogliosamente da tutti i presenti ed il calcio d’inizio dato dall’assessore all’immigrazione Federica Moschini in rappresentanza del sindaco, accompagnata da una delegazione composta dal Comandante della Polizia Locale Andrea Giacomini, il Testimonial dell’evento il Mister Roberto Landi, i Presidenti Charles Tchameni Tchienga della Onlus Il Terzo Mondo e Alessandro Bondi del CSI Ravenna. 

Inoltre, tra sport, emozioni e divertimento, i risultati degli altri match diretti sono stati i seguenti:

Questura di Ravenna – Comune di Ravenna 2–0

Polizia Locale – Il Terzo Mondo ODV 3-2 dopo i calci di rigore (1-1)

Semifinale:

Questura di Ravenna–Il Terzo Mondo ODV 0–1

Nuovo Sindacato Carabinieri – Polizia Locale 7- 8 dopo i calci di rigore (1 – 1)

La finalissima che ha visto come avversari Il Terzo Mondo ODV e la Polizia Locale è iniziata alle ore 19:10 dopo l’inno nazionale del Camerun cantato in piedi e con emozione da tutti i presenti in onore alla memoria di “Josianne Tchameni” di cittadinanza Camerunense e del calcio d’inizio dato dal presidente Charles Tchameni Tchienga accompagnato dalla delegazione composta dal Testimonial dell’evento Mister Roberto Landi, il Comandante della Polizia Locale Andrea Giacomini, il Cav. Fabio Marzufero di Cuore e Territorio, presidente del CSI Ravenna Alessandro Bondi e l’ex assessore dello sport del Comune di Ravenna Roberto Fagnani, quest’ultimo vestito con la maglia della nazionale del Camerun. 

Più di 350 partecipanti tra spettatori, giocatori ed organizzatori hanno sfidato 40° di temperatura per confermare lo spirito di coesione tra le comunità, di inclusione e di solidarietà che contraddistingue Ravenna. 

È stata una grande occasione ed una opportunità per i due giovani cantautori romagnoli Samantha Tchameni ed il suo Vocal Coach Ruggero Ricci di esibirsi cantando ciascuno il proprio Inedito “Centomila” di Samantha e “coccodrilli” di Ruggero. 

La serata si è conclusa presso il ristorante Senegalese “Teranga” dove tutte le squadre ed i collaboratori presenti sono stati premiati dal presidente della Onlus Charles Tchameni Tchienga. Il trofeo del capocannoniere è andato al Camerunese Charles Styve Tchameni, il migliore portiere allo Slovacco Konc Slavomir e il migliore giocatore del torneo all’Ivoriano Keba Jatta, tutti della squadra Il Terzo Mondo ODV vincitrice del torneo. 

Per ora, il ricavato della V edizione del trofeo “Josianne Tchameni” – Giornata dedicata All’integrazione e alla solidarietà multietnica è di € 1265. È una buona partenza rispetto all’obiettivo fissato € 8500 per la costruzione di un pozzo a energia solare presso la scuola ‘primaria di lingue Marie Curie’ di Baleveng in Camerun. Al fine di centrare l’obiettivo fondamentale, rimaniamo fiduciosamente aggrapparti alla sensibilità e alla generosità dei ravennati. 

Ringraziamo di cuore la società di Ravenna Calcio per averci messo a disposizione lo stadio Bruno Benelli con la speranza che questo primo approccio sia l’inizio di una nuova collaborazione. 

Ringrazio l’associazione ‘Cuore e Territorio’ presieduta da Giovanni Morgese, senza il quale una organizzazione di questa dimensione non sarebbe stata possibile. 

Un ringraziamento speciale alla Pubblica Assistenza per il presidio dall’inizio alla fine, ai colleghi di Grisù per l’assistenza generica. Ai valorosi arbitri del CSI. 

Un ringraziamento particolare indistintamente a tutti, a tutte le squadre, agli spettatori, tutti i collaboratori sponsor, le istituzioni, la società civile ravennate, le associazioni poiché senza la politica di integrazione inclusiva in atto nel nostro territorio instaurare e sostenere a 360° il Trofeo “Josianne Tchameni” a Ravenna non sarebbe mai stato possibile. 

È stato un evento multietnico ricco di emozioni, in cui sono stati la squadra dell’integrazione e quella della solidarietà ad aver entrambe vinto a pari merito. 

Appuntamento alla sesta edizione.