I giallorossi aprono il 2023 battendo 80-60 Chieti in una cruciale sfida salvezza

Comincia nel migliore dei modi il 2023 dell’OraSì Ravenna che celebra il ritorno al Pala De Andrè dopo oltre due mesi con una splendida e netta vittoria per 80-60 sulla Caffè Mokambo Chieti. I giallorossi di Coach Lotesoriere giocano una gara quasi perfetta, con un breve blackout solo nel secondo quarto, mettendo in campo grande pazienza nel trovare vantaggi in attacco e una super prestazione difensiva.

Una gara giocata con grande attenzione ed energia, in cui tutti i ragazzi hanno portato il loro mattoncino nel costruire il risultato. Decisivo l’allungo nel terzo periodo, propiziato da due triple di Petrovic (12 punti alla fine) e una di Capitan Musso, al termine poi miglior realizzatore con 20 punti. Solida prova anche per Bonacini, in doppia doppia con 12 punti e 10 rimbalzi.

Grazie al successo l’OraSì abbandona l’ultimo posto in classifica, a discapito proprio di Chieti, e si prepara al meglio alla partita di domenica prossima, 8 gennaio, quando sul parquet del Pala De Andrè i giallorossi ospiteranno Cividale.

La partita

Alla palla a due Coach Lotesoriere mette in campo il quintetto con capitan Musso, Anthony, Bonacini, Petrovic e Lewis. Ravenna parte bene (8-5) e, nonostante i due prematuri falli di Lewis, prova l’allungo con le tripla di Bonacini (11-7) e Musso (22-11). Oxilia dalla panchina porta grande energia difensiva e un suo libero vale il 23-11, con l’OraSì che mantiene la doppia cifra di vantaggio a fine primo quarto sul 23-13.

In apertura di seconda frazione i giallorossi tornano a +12 (25-13), ma subiscono il rientro ospite sul 29-22, quando Coach Lotesoriere ferma la gara con il timeout. La tripla di Giordano (32-22) buca la difesa a zona di Chieti, che però spezza il ritmo offensivo dei padroni di casa. Ravenna forza qualche giocata in attacco e la Mokambo ricuce, prima sul 32-26, poi a fine tempo fino al 38-36, con cui le squadre tornano negli spogliatoi.

Al rientro dagli spogliatoi la tripla di Mastellari regala il -1 agli ospiti sul 40-39, ma la doppia risposta di Petrovic, sempre da dietro l’arco, lancia la fuga decisiva per l’OraSì. Il tiro pesante di Musso e il canestro di Lewis allungano il parziale a 12-0 sul 52-39, poi Chieti prova a rimanere attaccata alla gara, ma chiude il terzo quarto sotto 58-50.

In avvio di quarto periodo la bomba di Musso riporta il vantaggio giallorosso in doppia cifra (61-50) e Ravenna vola fino al +19 con la tripla di Anthony per il 72-53. Reale e Musso scambiano canestri pesanti (75-57), ma è la tripla di Bonacini a confermare il vantaggio sul 78-59. I padroni di casa provano a ribaltare anche la differenza canestri (-22 all’andata) con Petrovic che segna il +20, ma Musso scivola cercando la bomba decisiva in contropiede e l’ultimo tentativo sulla sirena si ferma sul ferro. Finisce 80-60 con i ragazzi di Coach Lotesoriere che regalano comunque una splendida vittoria al pubblico giallorosso e chiudono la serata festeggiando sotto la curva.

Il post-partita

“Una grandissima vittoria – commenta Coach Lotesoriere – in una partita di cui conoscevamo l’importanza vista la classifica e la bizzarra formula della seconda fase dove le squadre dell’altro girone che potranno giocare due partite in più conoscendo la situazione di classifica. Sapevamo che era importantissima e l’abbiamo portata a casa nella maniera migliore, cioè con un grandissimo lavoro di squadra e un’altrettanto grande difesa.

Il piccolo passaggio a vuoto del secondo quarto è stato dovuto soprattutto a qualche gestione errata in attacco, ma nel momento di difficoltà a inizio terzo quarto la squadra ha reagito alla grande partendo dalla difesa e dai rimbalzi che hanno generato alcuni importanti canestri in campo aperto. Abbiamo scavato un bel solco e nel finale abbiamo anche potuto giocare per ribaltare il risultato dell’andata: non ci siamo riusciti, ma siamo contentissimi per come abbiamo raggiunto la vittoria.

Siamo particolarmente felici anche perché oggi tornavamo a Ravenna ed è stato bellissimo. Tra l’altro ieri abbiamo potuto fare qui l’allenamento pre partita ed è stato emozionante perché è stata la prima volta da sei anni che sono in città che ho potuto farlo anche il giorno prima, oltre che la mattina della gara. La società ha già fatto i dovuti ringraziamenti, ma voglio ribadire da allenatore che è bello entrare qui sapendo che è la tua casa e ci puoi lavorare. In tanti ci avevano seguito anche fuori e siamo a loro grati, ma mi auguro che il ritorno a Ravenna possa permettere a più persone di venirci a sostenere. Noi vogliamo mettere in campo sempre l’atteggiamento di oggi, perchè casa nostra è questa e vogliamo sentire il nostro fattore campo”.

Il tabellino

OraSì Basket Ravenna – Caffè Mokambo Chieti 80-60 (23-13, 38-36, 58-50)

Ravenna: Anthony 9, Giordano 7, Musso 20, Bartoli V. 8, Oxilia 3, Onojaife, Galletti ne, Giovannelli ne, Petrovic 12, Laghi ne, Bonacini 12, Lewis 9. All.: Alessandro Lotesoriere. Ass.: Roberto Villani, Giovanni Piastra.

Chieti: Vrankic 14, Alibegovic 6, Mastellari 3, Reale 6, Gjorgjevikj ne, Bartoli S. 6, Jackson 6, Serpilli 12, Boev ne, Ancellotti 7. All.: Stefano Rajola. Ass.: Giuseppe Di Paolo, Gianfranco Mucci.

Arbitri: Salvatore Nuara di Treviso, Alberto Perocco di Ponzano Veneto (TV) e Nicolò Bertuccioli di Pesaro.