Prova gagliarda per i giallorossi, che passano pe 89-85 grazie alla freddezza nei possessi decisivi

Arriva in casa di Nardò al termine di una partita ben giocata il primo successo lontano da Ravenna per l’OraSì, che strappa un’importante vittoria per 89-85 grazie a una gara di grande qualità offensiva e intensità sui due lati del campo. I giallorossi subiscono più di 80 punti, ma per larghi tratti della partita contengono in maniera positiva quello che si presentava come il miglior attacco del girone (che non a caso porta 6 giocatori in doppia cifra).

La squadra di Coach Lotesoriere conduce per 3 quarti, poi subisce la rimonta dei padroni di casa, ma nel momento più difficile reagisce con grande cuore portando a casa il finale punto a punto grazie alla freddezza nei possessi decisivi. Per l’OraSì 5 giocatori in doppia cifra, trascinati da un super capitan Bernardo Musso, che aggiunge anche 7 rimbalzi e 6 assist a una prova da 23 punti (top scorer).

Ravenna porta a casa due punti fondamentali in chiave classifica, e si prepara al meglio all’attesissimo derby contro Forlì, che tra 7 giorni sarà ospite al Pala De Andrè.

La partita

Alla palla a due Coach Lotesoriere mette in campo il quintetto con capitan Musso, Anthony, Bonacini, Petrovic e Lewis. Avvio lanciato per Nardò che si porta avanti 7-4, ma le triple di Anthony e Bonacini ribaltano la situazione sul 7-10. Musso imita i due compagni per mantenere il vantaggio (14-17), che si dilata grazie ai canestri degli USA Anthony e Lewis (14-21). La tripla di Musso vale il +9 sul 17-26, ma con Baldasso i padroni di casa contengono il divario al 22-28 del 10’.

In apertura di secondo quarto due triple di La Torre (29-32) propiziano la rimonta di Nardò fino al 37-39, ma la reazione giallorossa arriva con la tripla di Bonacini e il canestro di Lewis per il 37-44. La partita continua a giocarsi a ritmi e punteggi alti, ma Ravenna continua a giocare con attenzione e grazie alla tripla di Anthony (15 punti nella prima metà di gara) allunga nuovamente sul 41-49 con cui le squadre tornano negli spogliatoi.

Al rientro dall’intervallo lungo la bomba di Musso regala il vantaggio in doppia cifra agli ospiti (43-53) e, nonostante la risposta di Smith (46-53), l’OraSì trova il massimo vantaggio sul 46-57 firmato Onojaife. Baldasso dalla lunga distanza suona la carica per i padroni di casa (55-60), poi da tre punti segnano anche Musso e Poletti e all’ultima sosta il punteggio dice 58-63.

In apertura di quarto periodo Ravenna segna il 58-65, ma la reazione dei padroni di casa produce un parziale di 9-0 con le triple di Parravicini e Smith per il clamoroso sorpasso (67-65). Un altro canestro da dietro l’arco di Parravicini allunga la striscia a 12-2 per il 72-67, ma nel momento più difficile i ragazzi di Coach Lotesoriere reagiscono grazie all’apporto sui due lati del campo di Petrovic, che con 4 punti consecutivi lancia il contro-parziale ravennate, chiuso dalla bomba di Musso per il contro-sorpasso sul 72-74. Il capitano giallorosso si ripete per il 77-81, ma Nardò riesce a pareggiare nuovamente sull’81-81. Nel finale però i ragazzi dell’OraSì sono glaciali nella lotteria dei tiri liberi, con i due su due di Oxilia, Musso e Petrovic che valgono il successo finale per 85-89.

Il post-partita

“Una bella vittoria fuori casa – commenta Coach Lotesoriere –. In settimana ci eravamo detti che sapevamo di aver fatto alcune buone prove in trasferta, che però non avevano portato ai due punti, quindi la mentalità era quella di cambiare passo rimanendo nel piano gara. A lunghi tratti siamo stati bravi a rispettarlo e abbiamo perso fluidità solo quando abbiamo fatto qualche scelta affrettata in attacco, per errori nostri o per meriti delle scelte tattiche avversarie.

Sapevamo che la nostra difesa sarebbe dipesa dalla qualità offensiva, ma siamo stati molto bravi a non disunirci quando ci siamo trovati a meno cinque. Siamo rimasti in partita costruendo ottimi canestri e questa volta il punto a punto finale ci ha premiato: sono contento in particolare del sei su sei nei liberi decisivi che dimostra come ci sia stato il contributo di tutti.

Portiamo a casa questi due punti importanti per il morale e per il nostro percorso. Tutto sommato stiamo affrontando un buon momento perché anche settimana scorsa dopo una buona gara ci siamo disuniti nel momento di difficoltà. Oggi invece abbiamo dimostrato di reagire e questo è un tesoro che abbiamo l’obbligo di portarci dietro. Ci tengo infine a ringraziare i due tifosi che non ci hanno fatto mancare il sostegno neanche a questa distanza da casa: ora guardiamo a domenica quando ci aspettiamo un grande pubblico per il derby contro Forlì, dove vogliamo provare a confermarci nell’atteggiamento facendo la miglior gara possibile”.

Il tabellino

HDL Nardò – OraSì Basket Ravenna 85-89 (22-28, 41-49, 58-63)

Nardò: Parravicini 10, Marzano ne, Smith 23, Poletti 12, Baccassino ne, Baldasso 11, La Torre 12, Buscicchio ne, Stojanovic 13, Antonaci ne, Donda 4. All.: Gennaro Di Carlo. Ass.: Mario Cottignoli.

Ravenna: Anthony 19, Giordano 2, Musso 23, Bartoli ne, Oxilia 10, Onojaife 5, Giovannelli ne, Petrovic 10, Bonacini 6, Lewis 14. All.: Alessandro Lotesoriere. Ass.: Giovanni Piastra, Roberto Villani.

Arbitri: Andrea Agostino Chersicla di Oggiono (LC), Valerio Salustri di Roma e Andrea Coraggio di Sora (FR).