Gli atleti dell'Atletica 85 che hanno preso parte alla prima fase dei CDS di cross a Castel San Pietro Terme

Diverse le manifestazioni nelle quali i ragazzi della società di atletica di Faenza si sono contraddistinti

Quello appena passato è stato un altro fine settimana ricco di gare, iniziato dal Palaindoor di Parma e finito a quello di Ancona, passando per la prima fase dei CDS di cross a Castel San Pietro.

Tanti i buoni risultati dei nostri tesserati. Il fine settimana si apre al palaindoor di Parma, dove si distingue l’allieva Sofia Tarozzi nei 60hs, che con 9″46 si qualifica per la finale, dove poi giunge terza al traguardo, ma soprattutto si migliora ulteriormente finendo in 9″39 e strappando il pass per i campionati italiani di categoria.

Al meeting indoor di Modena invece buon risultato per la cadetta Giorgia Battilani sempre sui 60hs che con 9″98 si qualifica per la finale, che conclude al quarto posto. Nei 60m invece Beatrice Bertoni si qualifica per la finale con il personale di 8″27. Nei 60m cadetti invece ottimi risultati per Pietro Rizzo e Riccardo Dotti che accedono in finale e chiudono rispettivamente in 7″57 (1 centesimo più lento della batteria) e in 7″68, personale per lui. 

Alla prima fase dei CDS di cross a Castel San Pietro, in condizioni davvero pessime, sotto un incessante pioggia e il tanto fango, si distinguono coraggiosamente le master donne SF 35-55 sui 3km di percorso, che nella classifica a squadre sono seconde a parimerito con le prime. Mentre le master donne SF60+ sono al primo posto a squadre. Comandano però nella classifica complessiva, con 2 punti di distacco sul Circolo Minerva. Nel particolare, poi, buon secondo posto assoluto per Fiorenza Pierli tra le master, buon primo posto tra le SF60 per Susi Frisoni e brava anche Anna Spagnoli seconda nella categoria SF50. Tra le allieve, sul percorso da 3km buon 12esimo posto di Maristella Servadei, al suo debutto nella categoria assoluta. Bravi anche lo junior Claudio Cimatti, l’altra allieva Serena Cimatti e gli allievi Pietro Nicolini ed Edoardo Carapia che si sono distinti nonostante le condizioni climatiche avverse.

Al Palaindoor di Ancona altra nuova grande prestazione di Filippo Paganelli, che sui 60m si migliora ulteriormente rispetto al weekend scorso, timbrando un bel 6″93, nonché minimo per i campionati italiani U23! Ma non finisce qui, perché in finale si classifica decimo assoluto su oltre 200 partecipanti, migliorandosi ancora fino a 6″92