Trofeo "Josianne Tchameni "

Premiazioni, buon cibo e solidarietà per la giornata ravennate dedicata all’integrazione multietnica

Sabato 2 settembre, durante la Cena Multietnica di Beneficenza tenutasi presso il Centro Sociale Le Rose in via Sant’Alberto 73, si è conclusa la 6° Edizione del Trofeo “Josianne Tchameni” tra premiazioni, buon cibo e solidarietà.

Un inno alla Giornata ravennate dedicata all’integrazione multietnica. Con la consacrazione della squadra della Polizia Locale di Ravenna, guidata dal Comandante Andrea Giacomini, che ha vinto in finale (1- 0) contro la squadra del Nuovo Sindacato Carabinieri, guidato dal Segretario Generale regionale Giovanni Morgese. 

Tutto è iniziato alle ore 15:00 presso il Campo Sportivo di Punta Marina con il calcio d’inizio tirato dall’Assessora all’immigrazione Federica  Moschini, della partita inaugurale che ha visto contrapporsi il Comune di Ravenna e la squadra degli alluvionati.  Presenti il presidente del decentramento area mare del comune di Ravenna e l’onorevole Ouidad Bakkali madrina dell’evento e n.11 della squadra degli alluvionati e del Mister Roberto Landi il testimonial.

Nella prima semifinale la squadra della Polizia Locale ha battuto 3 – 1 il Comune di Ravenna. Mentre il Nuovo Sindacato Carabinieri nella seconda semifinale ha avuto ragione  sulla squadra degli alluvionati ai calci di rigore 3 – 5 dopo il 0-0 dei tempi stabiliti. 

In una finale tecnica e tattica con gli atleti di entrambe le squadre ben preparati fisicamente e moralmente, a vincere il prestigioso trofeo “Josianne Tchameni” 6° Edizione é stata appunto la fortissima squadra della Polizia Locale di Ravenna 1-0 contro il Nuovo Sindacato Carabinieri che non ha assolutamente demeritato, anzi. Al terzo posto la squadra degli alluvionati sponsorizzata da Cuore e Territorio. 

Oltre ad aggiudicarsi la finale, la Polizia Locale ha vinto anche il trofeo di miglior Capocannoniere con: Njum Roger, mentre il trofeo di migliore giocatore del torneo é stato vinto da Rida Hamiddouch del Nuovo Sindacato Carabinieri. Il trofeo di miglior portiere é andato al giovanissimo portiere Emmanuel Yeo, sempre della squadra del Nuovo Sindacato Carabinieri. 

Questa 6° Edizione del Trofeo ‘Josianne Tchameni’ è veramente stata speciale e straordinaria con la partecipazione a sorpresa alla cena di beneficenza del giudice Cristina D’Aniello. È stato anche molto gradito il gran bel gesto della Questura di Ravenna nella persona del Sostituto Commissario Coordinatore di Polizia Giuseppe Barillari che ha consegnato a tutte le squadre un prezioso dono.

La sesta edizione del trofeo ‘Josianne Tchameni’ ha raccolto la cifra di seimila euro, che andranno devoluti in parte a sostenere le vittime della guerra civile in Camerun e in parte a favore delle vittime degli avversi eventi atmosferici.

Un ringraziamento speciale al Notaio faentino Paolo Castellari che ha espresso le sue emozioni in questi termini: “Voglio ringraziare Charles per questa bellissima iniziativa che ci riporta alle radici più autentiche dello sport di squadra e del calcio in particolare: ognuno mette a disposizione le sue qualità al servizio della squadra e tutti ne traggono beneficio. Un perfetto richiamo al valore della Persona e alla sua dignità. La persona (a prescindere dal genere, colore, lingua, nazionalità), come essere socievole che trova la piena realizzazione nella Comunità. Un esempio di Personalismo cattolico che dal Codice di Camaldoli impregna la Costituzione italiana che non a caso parla di rapporti e di relazioni interpersonali come spesso evidenziano il Presidente Mattarella e il Cardinale Zuppi. Grazie a tutti Voi”

Tengo anche a ringraziare profondamente Roberto Fagnani per avere nonostante la sua assenza, messo a disposizione anche quest’anno una squadra del comune di Ravenna forte e competitiva. Ringrazio anche l’azienda Reclame di Faenza per i palloni donati.

Non saprei chiudere i ringraziamenti senza abbracciare fortissimo Giovanni Morgese Presidente della Consulta del Volontariato di Ravenna e di Cuore e Territorio e la sua famiglia per avere messo in cima della loro agenda familiare l’organizzazione e festeggiamenti di questa 6° Edizione del Trofeo “Josianne Tchameni’ – Giornata ravennate dedicata all’integrazione multietnica, nonostante compiva gli anni proprio sabato 2 settembre 2023. Le parole mi mancano per ringraziarlo adeguatamente. É stato per, la mia famiglia amici e per la collettività un gran gesto di amicizia, rispetto e amore.

Questa sesta edizione si chiede con una prospettiva ancora più ampia rispetto all’organizzazione  della 7° edizione che già prevederà partecipazione di una squadra delle aziende e cooperative dell’area Portuale di Ravenna, come annunciato dal presidente della Compagnia Portuale Luca Grilli. 

In fine, ringrazio di cuore tutto coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo evento solidale e sportivo: l’assessora all’Immigrazione Federica Moschini, l’onorevole Ouidad Bakkali madrina, il mister Roberto Landi, responsabile decentramento Area Mare, il  presidente della Consulta del volontariato di Ravenna e di Cuore e Territorio Giovanni Morgese, il console onorario di Cipro Giovanni Bella; il commissario superiore della Polizia locale Daniele Del Fabbro, il presidente della Compagnia Portuale di Ravenna Luca Grilli; il presidente CSI Ravenna Alessandro Bondi; il presidente centro sociale Le Rose Idio Antonelli, il vice presidente del gruppo Consar Matteo Rossi; il vice presidente e direttore sportivo A.S.D Punta Marina Claudio Piolanti; Raffaele Vicidomini della segreteria della Camera del lavoro della Cgil provinciale; la segretaria provinciale Spi-Cgil Maura Masotti; la segretaria della Uil provinciale Daniela Brandino; il vice presidente Cuore e Territorio Carlo Serafini e il delegato alla squadra Fabio Marzufero; Sapir; Tcr; LeNaviRavenna s.r.l.; Il Comune di Ravenna; Cuore e Territorio e la Onlus Il Terzo Mondo ODV.