Ravenna Fc - Sabbatani

Contro il Fanfulla il Ravenna vuole confermare il trend positivo

Trasferta lombarda per gli uomini di Gadda in questo quarto turno di campionato che vedrà i giallorossi impegnati al Dossenina di Lodi per affrontare il Fanfulla.

La squadra bianconera, al settimo anno consecutivo in serie D, dopo il cambio dei vertici societari è stata allestita dal DS Vito Cerea che ha affidato la guida tecnica a Omar Albertini. Il Ravenna troverà davanti una squadra composta da giovani cresciuti nel settore giovanile e da giocatori più esperti come il portiere Libertazzi, a centrocampo a dirigere le operazioni ci sarà l’ex Sambenedettese Bove e davanti la punta da tenere d’occhio sarà Cocuzza. In questo avvio di campionato il Fanfulla ha totalizzato un pareggio, una sconfitta interna con il Corticella ed è reduce dalla vittoria corsara al Cabassi contro una corazzata come il Carpi, con i bianconeri abili a ribaltare lo svantaggio derivante dal rigore trasformato da Saporetti.

Il Ravenna si approccia alla trasferta lodigiana con la ferma volontà di confermare la solidità difensiva dimostrata in queste prime uscite, il duro lavoro in fase di non possesso di tutta la squadra è infatti alla base dei bei risultati fin qui conseguiti. Sacrificio ed attenzione dovranno essere il mantra dei giallorossi per continuare ad essere una squadra in grado di giocarsela alla pari con tutte le squadre di un girone avvincente e sicuramente tra quelli con più alto coefficiente di difficoltà della serie D.

Tra le fila dei giallorossi si segnala il forfait di Spezzano che ha riportato una contusione alla caviglia che lo terrà fuori dai giochi per alcuni giorni, problema anche per Sare che aveva avuto una lesione all’occhio nel finale della partita di Prato, problema che ancora non si è del tutto risolto e gli impedirà di essere della gara. Piccolo acciacco in settimana per Varriale che, ancora in cerca della migliore condizione, rimane comunque a disposizione di Gadda. Tra i convocati figura l’ex della gara, Umberto Agnelli che ha passato le ultime due stagioni al Fanfulla diventandone un punto fermo, impatto positivo per lui anche in questo avvio di stagione a tinte giallorosse.

La continuità auspicata per il Ravenna si rispecchia nelle dichiarazioni della vigilia del tecnico giallorosso: “Può essere una partita importante per verificare quanto di buono fatto nelle prime gare, per diventare forti bisogna dare continuità di risultati e prestazioni. Noi daremo continuità alla squadra vista domenica, fermo restando l’importanza per noi allenatori che con i cinque cambi possiamo veramente incidere sulla gara. Pensando all’avversario se vinci a Carpi sicuramente dei valori li hai, il Fanfulla è una squadra rognosa, difficile da affrontare e giocherà in casa, mi aspetto una partita tosta. Anche oggi sarà una partita difficile, che si decide sugli episodi, agonisticamente su livelli alti.”