(Shutterstock.com)

Al secondo appuntamento della stagione in corsia, la compagine manfreda è giunta al sedicesimo posto nella classifica a squadre; mentre, i suoi nuotatori, hanno conquistato tre medaglie di bronzo e tante finali

Per il Centro sub nuoto club 2000 di Faenza, alla dodicesima edizione del prestigioso trofeo “Nuoto Riccione”, svoltosi, appunto, a Riccione, sono arrivate altre soddisfazioni. Nel secondo appuntamento stagionale, la compagine manfreda ha conquistato il sedicesimo posto nella classifica a squadre, su un totale di quarantacinque partecipanti.

Ancora una volta, è stato Alex Gaddoni, classe 2008 che gareggia nella categoria “ragazzi”, a mettersi in evidenza, disputando la finale dei 100 farfalla e conquistando la medaglia di bronzo nei 200 metri farfalla, un risultato che gli ha permesso di ottenere il pass per partecipare ai “Criteria italiani giovanili”. Un bel terzo posto è stato staccato anche da Anna Bolzon, nata nel 2009 e in gara nella categoria “juniores primo anno”, nei 100 stile libero.

In totale, sono state dodici le finali conquistate dai portacolori del Centro sub nuoto Faenza. Alle tre di Gaddoni e della Bolzon, sono da aggiungere quelle di Giancarlo Duran, classe 2010, nei 100 farfalla e nei 100 rana; di Lorenzo Dotti, nato nel 2009; di Luca Balestri, classe 2008; di Nicola Alberani, nato nel 2007; di Nicola Bruschi, classe 2006, nei 100 dorso; di Giacomo Bandini, nato nel 2008; di Nicola Tramonti, classe 2008; e di Massimo Minardi, nato nel 2007, nei 100 rana.

Il prossimo appuntamento al quale parteciperà una ristretta selezione delle categorie “juniores” e “cadetti” del team faentino è il trofeo “Nico Sapio”, in programma sabato 10 novembre e domenica 11 novembre a Genova. Le categorie “esordienti B” ed “esordienti A”, infine, saranno in acqua domenica 5 novembre, a Mirandola, città in provincia di Modena, per la terza edizione del trofeo “Unisport”. 

In merito ai risultati raggiunti al trofeo “Nuoto Riccione” del Centro sub nuoto club 2000 di Faenza, si è espresso Marco Fregnani, coach, con le seguenti parole: “Molto bene anche a Riccione. Ci sono stati diversi miglioramenti cronometrici, rispetto alla gara di domenica scorsa a Rimini, anche per chi non è riuscito a conquistare finali”, ha concluso Fregnani.