Orasì Basket Ravenna, la squadra festeggia la vittoria

La cronaca della partita

Il PalaRuggi di Imola ospita nuovamente il Basket Ravenna ma la sponda è quella Virtus. Si parte pari in classifica a 8 punti in classifica che entrambe hanno accumulato in queste prime 11 giornate del girone B della B Nazionale LNP.
Nessuna assenza di rilievo nei due team e dopo il doveroso ricordo della giornata mondiale contro la violenza sulle donne ed il minuto di raccoglimento per tutte le vittime di femminicidi, si parte.

La cronaca della partita

Per Regazzi partono Barattini, Masciarelli Chiappelli Balciunas, Ohenhen. Bernardi schiera Dron, Bedetti, Nikolic, Paolin e Onojaife.
Paolin da tre battezza la partita: risponde Ohenhen con un tiro da 2 metri al 24″. 4-7 dopo 2′ che dopo soli 34″ diventa 4-11 con un cesto di Onojaife e un contropiede convertito da Bedetti. Regazzi ferma tutto e parla con i suoi nel primo time out del match. La bomba di Nikolic però amplia il divario a 10 e la Virtus sembra barcollare.

Ancora Paolin da 3 e ulteriore palla persa degli imolesi. Esce Masciarelli ed entra Magagnoli dopo 4’30” di gioco ma i gialloneri non segnano. Dron mette l’ennesima tripla giallorossa, stavolta dall’angolo e cosi, a 3’51” dalla fine del primo periodo, Ravenna è avanti di 16 (4-20). Imola torna a violare la retina a 3’10” dal termine con due liberi segnati da Magagnoli ma dall’altra parte Dron colpisce ancora da 3 per il 6-23. Quando anche De Gregori infila la tripla del +20 i ravennati vanno sul 6/10 complessivo da fuori l’arco; la Virtus reagisce e Aglio, dopo una rubata, e poi Magagnoli regalano a Imola un 4 a 0 che porta il finale del periodo sul 10-26. De Gregori riapre le danze ma replica Balciunas.

Tra i ravennati ora in campo anche Restelli e Ferrari ma, dopo 1’30, Bernardi va di timeout per una serie di perse dei suoi. Si è messo in partita il lituano di imola che in entrata ne mette 2 subendo fallo: sbaglia l’aggiuntivo e, di là, Dron scarta un cioccolatino per Ferrari che schiaccia. Nikolic in entrata e Restelli in contropiede, dopo palla rubata, spingono nuovamente Ravenna sul +20 dopo 3’36” del 2 quarto. Entrambe le squadre passano a zona e gli attacchi ne risentono.

Soprattuto l’OraSì che subisce un 6 a 0 ( 4 di Morara e 2 di Chiappelli) per il 20-34 a poco meno di 4′ dal termine. Time out di Bernardi e, al rientro in campo, Onojaife appoggia 2 punti da centro area. Si torna a segnare poco e a 1’10″al termine Masciarelli fissa sul 24-38: persa di Ravenna e Aglio ne mette altri due. Sbaglia Bedetti e all’ultimo secondo un jumper di Masciarelli riporta a -10 la Virtus sul 28-38 dell’intervallo. La Virtus ha 0/11 da 3 ma tira bene da 2 (13/17), Ravenna meglio da 3 che da 2 e soprattutto piu assist (10) e meno perse con una sostanziale parità sotto le plance (18 a 16 per la Virtus).

Il terzo periodo inizia con gli stessi quintetti dell’avvio: Masciarelli non si è fermato all’intervallo e riparte con in 2+1 che porta imola a -7. Paolin colpisce da 3 poi ruba palla ma non converte in contropiede. Ferrari per il 2+1 dopo 2′ porta Ravenna a +13. Balciunas mette la tripla ma ancora Ferrari replica prima con un’altro 2+1 del 34-47 e poi 34-50 con lo stesso giocatore che mette anche una tripla dall’angolo. 34-50 dopo 3’10”. Onojaife schiaccia dopo assistenza di Nikolic e nell’azione successiva Balciunas non mette la bomba innescando il contropiede di Paolin che subisce il fallo trasformando i due liberi. 34-54 a metà del quarto. Prima Magagnoli poi Aglio lamettono da tre: nel mezzo però replica Nikolic con la sessa moneta. La Virtus ha aggiustato il mirino da fuori e colpisce anche Morara sempre da tre.

Ancora Nikolic da 2 dopo 6’20” per il 43-59. Nei 2′ successivi realizzano 4 punti Balciunas e 2 Dron tutti su liberi poi a 27″ dal termine Magagnoli mette la quinta tripla degli imolesi, realizzate tutte in questo quarto, per il 49-61 del 30′. Ultima frazione e si parte con errori da ambo le parti fino a che De Gregori non scippa Balciunas e in contropiede realizza; reagisce la squadra di casa con la bomba di Aglio e un canestro in contropiede di Magagnoli che porta il punteggio sul 54-63 dopo quasi 32′ di gioco. Balciunas in entrata segna il suo 15° punto e sul ribaltamento di fronte De Gregoori sfonda.

Ravenna difende bene e mantiene il +7 ( 56-63) ma, a poco piu di 6′ dalla fine, Aglio realizza ancora da 3: 59-63. Onojaife, dopo un sontuoso rimbalzo offensivo, viene stoppato al limite, ma Imola non ne approffitta. Tante palle perse poi Bedetti recupera il pallone e va in contropiede a 4’22” subendo l’ antisportivo: 1 libero segnato e poi canestro di Ferrari per il 66-59. La Virtus segna da due con Chiappelli e in difesa commette fallo su Onojaife: 1/2 per il centro giallorosso per il 61-67. Perde palla Imola e nell’azione d’attacco Paolin sbaglia ma recupera il rimbalzo subendo fallo: 2/2. Chiappelli dopo poco mette 3 punti dall’arco: 64-69 a 2’30 dal termine.

Il pallone pesa per tutti e allora, quando l’orologio chiama i 38’06” di gioco, capitan Bedetti si prende la responsabilità della tripla che trasforma: +8 per l’OraSi che porta Regazzi al time out. Persa di Imola e a poco piu di un minuto dal termine Paolin, dall’angolo, mette la sua quarta tripla (16 pti nel match) per il +11. Imola segna con Chiappelli dopo due liberi di Ferrari e qui finisce la partita che Ravenna conquista meritatamente con una prestazione di grande consistenza e di carattere. La prima in trasferta è vinta, il tabu cancellato.

Tabellini:

Virtus Imola – OraSì Ravenna 66-77 (10-26, 18-12, 21-23, 17-16)

Virtus Imola: Balciunas 15 (4/5, 1/6, T
L. 4/5), Aglio 13 (2/2, 3/5), Magagnoli 11 (3/4, 1/6, T.L. 2/2), Chiappelli 9 (3/3, 1/2), Masciarelli 9 (4/5, 0/1, T.L. 1/1), Morara 7 (2/4, 1/3), Ohenhen 2 (1/5, 0/0), Barattini 0 (0/1, 0/3), Morina 0 (0/0, 0/2), Alberti N.E., Dalpozzo N.E., Lorenzo Vannini N.E.

Tiri liberi: 7 / 8 – Rimbalzi: 34 7 + 27 (Chiappelli 8) – Assist: 18 (Balciunas 5)

OraSì Ravenna: Paolin 16 (0/4, 4/7, T.L. 4/4), Ferrari 15 (4/4, 1/4, T.L. 4/4), Nikolic 12 (2/5, 2/7, T.L. 2/3), Onojaife 9 (4/7, 0/0, T.L. 1/2), Dron 8 (0/1, 2/6, T.L. 2/2), De Gregori 7 (2/4, 1/1), Bedetti 6 (1/4, 1/3, T.L. 1/2), Restelli 4 (2/4, 0/3), Laghi N.E., Guardigli N.E., Galletti N.E.

Tiri liberi: 14 / 17 – Rimbalzi: 37 12 + 25 (Onojaife 8) – Assist: 17 (Paolin, Dron 5)