Basket Ravenna. Nikolic in difesa a Mestre
Basket Ravenna. Nikolic in difesa a Mestre

L’OraSì si deve rimboccare le maniche in vista dell’importante impegno infrasettimanale di mercoledì

Nello storico impianto del Taliercio di Mestre, davanti a un bel pubblico, l’OraSì e la Gemini Mestre si sono sfidate in questo anticipo del 23° turno.

Al seguito dei bizantini una quarantina di tifosi giallorossi. Bernardi sceglie per lo starting five Nikolic, Paolin, Onojaife, Dron e Bedetti. Coccia invece parte con i due “innesti’ Aromando e Smjlagic e poi Bocconcelli. Mazzucchelli e Lenti.

Inizio difficile per Ravenna che vede anche Nikolic salire a due falli in poco più di 1 min. Si rimane comunque sullo 0-0 per quasi due minuti finché segna Aromando a cui risponde Paolin con furto di palla e canestro in solitudine. Aromando riporta avanti Mestre sul 4-2 dopo 3′ ma ancora Paolin con una penetrazione nel cuore del pitturato segna e subisce il fallo: libero convertito e punteggio sul 4-5. Dopo 3’40” si mette in mostra anche il croato Smajlagic con 2 punti a cui si aggiungono i 3 dell’immarcabile Aromando che porta i biancorossi sul 9-5 dopo 4’10”.

Gioco alto-basso tra Aromando e Lenti che segna il +6 dopo 5′. Entrano Panzini e Pellicano ma è il secondo che si mette subito in mostra con una tripla dall’angolo che porta Mestre sul +9, dopo 5’52”, sul 14-5. Ravenna non è entrata in partita e le valutazioni di squadra (19-1) fotografano bene l’inizio della partita.

Timeout di Bernardi ma De Gregori al rientro perde palla e commette fallo. Paolin si carica la squadra sulle spalle e riduce lo svantaggio con una tripla (14-8) a cui segue un canestro di Bedetti per il -4 (14-10) a 2’30 dal termine del periodo. Entra Sebastianelli e ne mette subito 3.

Dopo 8’40” fa il suo ingresso anche Caversazio in dubbio alla vigilia, ma la scena se la prende Ferrari che schiaccia su assist di Onojaife. Aromando mette il 19esimo punto della Gemini, Onojaife il 13esimo di Ravenna su libero e così finisce la prima frazione con percentuali al tiro comunque basse di entrambe le formazioni: 8/18 per i locali, 5/14 per gli ospiti. Nel secondo quarto aprono le danze De Gregori e Bedetti (4 per il capitano) che in poco meno di 2′ riportano sul 19 pari il match. Dopo 1’50” Caversazio mette i suoi primi punti per il 21-19 ma replica ancora De Gregori per il nuovo pareggio. Pellicano e Smailagic con un bel reverse firmano il +4 (25-21) dopo 3’30” divario che ancora Pellicano dilata con una tripla.

Segue, a stretto giro, una rubata con canestro di Bocconcelli e dopo 14’30” siamo sul 30-21. Esce un ottimo Aromando (9 p.ti + 6 rimb. e 14 di valutazione) dopo 15”20″ ma Pellicano continua a segnare e su assist di Caversazio arriva già a 10 personali. Mestre tira 4 su 6 da 3, i giallorossi 1 su 7. Dron ferma il digiuno dei suoi con una doppietta che riporta sotto l’OraSì ma, a 2′ dalla fine del quarto, siamo sul 35-25. Entra nel match Nikolic che segna una tripla e serve due assist a Onojaife. L’ex Bocconcelli e Mazzucchellii in chiusura di periodo riportano la Gemini sul +10 (41-31). Dopo l’intervallo lungo riprende la scena Paolin che arriva a 10 personali. Nikolic riporta i suoi a -6 (41-35) ma arriva la risposta di Smajlagic che ridà il +9 ai biancorossi.

Paolin realizza da 3 il suo 13esimo punto e riduce ancora lo svantaggio: 44-38. Aromando nel cuore dell’area ritorna a segnare ma Bedetti al 25′ realizza l’ennesimo -6 (46-40). Su un rimbalzo offensivo Caversazio commette fallo su Dron. E’ il 5° di Mestre e vale due liberi. Caversazio protesta e prende anche tecnico. Tre liberi a segno (1 Bedetti 2 Dron) e dopo 25’40” Ravenna è di nuovo a -3 (46-43) . Mazzucchelli, stoppato fallosamente da Onojailfe, fa 2/2 dalla lunetta. Nikolic dà un assist a Onojaife che segna il 48-45 ma nell’azione successiva Perini, libero da 3, non perdona e fissa il 51-45 dopo 27’08” ( 8/18 da 3 per Mestre 2/13 per Ravenna).

Dopo il timeout, Bedetti riporta i suoi a -2 con un coast to coast al 28′. Fallo su Aromando che mette un libero su 2: 52-49, sbaglia Onojaife e sulla ripartenza di Mazzucchelli Ferrari fa il suo secondo fallo e manda in lunetta il play mestrino che trasforma entrambi i tentativi: 54-49 che diventa anche il finale della terza frazione. L’ultimo quarto inizia con un 5-2 in 1’20’ firmato da Perin. Panzini mette due triple ma Sebastianelli e Mazzucchelli replicano da due arrivando al 33’30” sul 64-57.Canestro e fallo su De Gregori che sbaglia il libero, poi Aromando con un libero e Sebastianelli in contropiede fanno il 3-0 in 15″ che riporta Mestre a +9 (68-59) al 34’27”.

Panzini mette la terza tripla, 68-62, a cui segue un jumper di Paolin del -4 a 3’50” dalla fine. Sebastianelli però ne mette altri 5 arrivando a 11 personali. Timeout di Bernardi a 3′ dal termine. Sebastianelli insiste con un’altra tripla (6/8 dal campo 2/3 da 3). Nikolic risponde con il 2+1 del 75-67 a 2’30 dalla fine ma Aromando segna da 3 allo scadere dei 24′. La Gemini se ne va e, con la bomba di Mazzucchelli, arriva al suo massimo vantaggio (81-67). Bedetti e Nikolic ci riprovano ma il capitano Mazzucchelll mette il punto esclamativo con il canestro e fallo finale che fissa il punteggio sull’86-71.

L’OraSì non riesce nell’impresa di violare il palasport mestrino e si deve rimboccare le maniche perchè già mercoledì nel turno infrasettimanale avrà un altro impegno importante da affrontare visto che arriverà al PalaCosta la capofila del campionato, la Tecnoswitch di Ruvo di Puglia.

Tabellini

Gemini Mestre – OraSì Ravenna 86-71 (19-13, 22-18, 13-18, 32-22)

Gemini Mestre: Aromando 17 (5/8, 2/3, T.L. 1/2), Sebastianelli 16 (5/6, 2/3), Mazzucchelli 15 (2/2, 2/5, T.L. 5/5), Pellicano 10 (2/2, 2/2), Bocconcelli 9 (1/3, 2/4, T.L. 1/2),Perin 8 (1/1, 2/6), Smajlagic 7 (2/6, 1/6), Lenti 2 (1/4, 0/0), Caversazio 2 (1/3, 0/1), Bizzotto 0 (0/0, 0/0), Dalle Carbonare 0 (0/0, 0/0), Zampieri 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 7 / 9 – Rimbalzi: 28 6 + 22 (Aromando 10) – Assist: 22 (Mazzucchelli, Caversazio 4)

OraSì Ravenna: Paolin 15 (4/5, 2/5, T.L. 1/3), Bedetti 15 (7/9, 0/1, T.L. 1/1), Nikolic 9 (4/7, 0/3, T.L. 1/1), Panzini 9 (0/2, 3/6), Dron 8 (3/5, 0/2, T.L. 2/2), Onojaife 7 (3/5, 0/0, T.L. 1/2), De Gregori 6 (3/5, 0/0, T.L. 0/1), Ferrari 2 (1/3, 0/3), Restelli 0 (0/0, 0/0), Allegri 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 10 – Rimbalzi: 29 3 + 26 (De Gregori 7) – Assist: 11 (Bedetti 4)