Una immagine del Golf Club Faenza

“Importante risorsa del territorio per il movimento turistico legato a questo sport”

Nei giorni scorsi il Golf Club di Faenza ha rinnovato il proprio Consiglio di amministrazione. Il nuovo organo direttivo è ora così composto: Presidente, Franco Ginestretti e vicepresidente Luciano Biolchini. Consiglieri: Giancarlo Sabbatani, Franco Pirazzoli, Luciano Mazzanti, Massimiliano Andrini e Cristian Tasselli. Mario Pozzi, presidente uscente, passa quindi il testimone a Franco Ginestretti che, nel ringraziare il suo predecessore per il lavoro svolto, indica gli indirizzi del nuovo CDA.

Il nuovo gruppo dirigente -spiega Ginestretti- vuol aprire il Club ancora di più rispetto al passato verso la città e le altre società sportive che costituiscono il polo sportivo della Graziola. Tra le nostre priorità anche una campagna promozionale, in accordo con le Istituzioni, affinchè il Golf Club Faenza possa essere una importante realtà sportiva ma anche risorsa per il movimento turistico legato a questa disciplina che muove un’importante indotto economico all’interno del quale la nostra città potrebbe entrare a far parte”.

Il golf Club Le Cicogne, fondato all’inizio degli anni ’90, è un campo a 9 buche, a due passi dalla città e all’interno di un’area verde di 17 ettari. Un luogo estremamente tranquillo e rilassante tanto da ospitare un’oasi per le cicogne, da qui il nome, con un percorso particolarmente curato dal personale altamente formato. Ad oggi, circa 200 i soci della realtà sportiva golfistica, numero in forte crescita negli ultimi anni e con tanti ragazzi che si avvicinano a questa disciplina, tra i più alti della regione in relazione alle dimensioni del club, seguiti dal maestro professionista Luca Augusti. Ogni settimana vengono organizzate gare alle quali prendono parte molti appassionati non solo di Faenza. In questi mesi la dirigenza sta lavorando per potenziare il servizio di bar e ristorazione per renderlo fruibile anche per chi frequenta altre attività sportive della zona.