Il PalaCosta fa festa: i giallorossi vincono 80-56 e raggiungono l’obiettivo di inizio stagione

L’OraSì Ravenna festeggia alla penultima di campionato la conquista della salvezza. Lo fa battendo nettamente Vicenza, 80-56, in uno scontro diretto che, in caso di sconfitta, avrebbe complicato e non poco la posizione dei romagnoli.

Grande prova di Capitan Bedetti, 22 punti, di Onojaife, in doppia doppia con 13 punti e 11 rimbalzi, e del solito Paolin (11 punti con 6 rimbalzi e 5 assist), ma è l’ottima prestazione difensiva di squadra, facilitata dalla brutta serata al tiro degli avversari (3/20 da 3), a trascinare l’OraSì.

Dopo un girone di ritorno difficile, dove avevano conquistato appena 3 successi, rischiando di ritrovarsi invischiati nella lotta per non retrocedere, i giallorossi raggiungono così l’obiettivo dichiarato di inizio stagione. Salvezza meritata anche grazie a un ottimo girone di andata, che l’OraSì aveva chiuso vincendo 6 delle ultime 8 gare, intravedendo per qualche settimana anche la possibilità di giocarsi i playoff. Poi le difficoltà, i tanti cambi nel roster, ma alla fine il pubblico giallorosso del PalaCosta può far festa per la conferma della categoria.

La partita

Nella cornice di un PalaCosta gremito, prima dell’inizio, c’è anche spazio per lo striscione dei Leoni Bizantini in ricordo delle persone tragicamente scomparse sul posto di lavoro.

Pronti via e Ravenna dimostra subito di essere entrata in campo col piglio giusto, grazie a Panzini (9 punti e 9 rimbalzi al termine) che realizza due triple per aprire le marcature, e a capitan Bedetti che col suo contropiede segna il parziale di 10-2. La risposta di Vicenza non tarda ad arrivare e, con la tripla di Brambilla, gli ospiti si riportano a 3 punti di distanza. Nel primo quarto si susseguono parziali e controparziali con Ravenna brava a mantenere il vantaggio conquistato nei primi minuti, concludendo la frazione sul 25-16.

Il secondo quarto inizia con sei punti consecutivi di Vicenza ma Dron e Nikolic aprono le marcature anche per i giallorossi, fino al 32-26 al quindicesimo. Negli ultimi minuti del primo tempo il protagonista è Onojaife (13 punti e 10 rimbalzi) che, prima con l’assist di Bedetti e poi con quello di Paolin, permette a Ravenna di allungare il vantaggio fino al 42-33 dell’intervallo lungo.

All’inizio della terza frazione, Vicenza continua a non trovare i suoi due leader, limitati ottimamente dalla difesa preparata da Ravenna, insistendo senza successo col tiro da 3 punti (1/15 fino a quel momento). I padroni di casa invece, tornano in campo con la grinta che li aveva contraddistinti anche nei primi due quarti, ed incrementano il loro vantaggio fino al +21 poco dopo la metà del periodo. Negli ultimi minuti i giallorossi mantengono alta l’intensità anche grazie al controllo dei rimbalzi e del  pitturato. Capitan Bedetti (22 punti), autore degli ultimi punti della terza frazione, porta il punteggio sul 66-43 quando mancano 10 minuti alla fine.

Nell’ultimo quarto l’OraSì gestisce gli ultimi blandi tentativi di rimonta da parte degli ospiti con coach Bernardi attento a tenere sempre alta l’attenzione dei suoi ragazzi. A due minuti dalla fine, sul punteggio di 73-53, c’è spazio anche per i giovani, con l’ingresso prima di Brunetto, seguito da Laghi, Galletti e Allegri. La partita termina col punteggio di 80-56 tra il tripudio del pubblico che può finalmente festeggiare, insieme ai giocatori e tutto lo staff giallorosso, la matematica salvezza e quindi la permanenza, nella prossima stagione, nel campionato di serie B Nazionale.

Il tabellino

OraSì Ravenna – Civitus Allianz Vicenza 80-56 (27-16, 15-17, 24-10, 14-13)

OraSì Ravenna: Bedetti 22 (7/12, 0/3, T.L. 8/8), Onojaife 13 (4/6, 0/0, T.L. 5/6), Paolin 11 (3/5, 1/4, T.L. 2/2), Panzini 9 (1/2, 2/6, T.L. 1/1), Ferrari 7 (3/4, 0/2, T.L. 1/2), Nikolic 7 (2/2, 1/2), De Gregori 6 (2/6, 0/0, T.L. 2/2), Dron 5 (1/2, 1/3), Laghi 0 (0/1, 0/0), Galletti 0 (0/0, 0/0), Brunetto 0 (0/0, 0/0), Allegri 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 19 / 21 – Rimbalzi: 42 8 + 34 (Onojaife 10) – Assist: 15 (Paolin 5)

Civitus Allianz Vicenza: Cernivani 9 (2/6, 1/6, T.L. 2/2), Bugatti 8 (2/4, 1/5, T.L. 1/1), Lurini 7 (3/3, 0/2, T.L. 1/2), Brambilla 7 (1/2, 1/3, T.L. 2/2), Campiello 6 (2/6, 0/0, T.L. 2/2), Cucchiaro 4 (1/2, 0/1, T.L. 2/4), Riva 4 (2/5, 0/1), Antonietti 4 (2/9, 0/1), Sanad 4 (2/4, 0/1, T.L. 0/1), Pavan 2 (1/1, 0/0), Carr 1 (0/0, 0/0, T.L. 1/2)

Tiri liberi: 11 / 16 – Rimbalzi: 27 6 + 21 (Brambilla 6) – Assist: 9 (Brambilla, Cucchiaro 2)