Rrapaj (Foto Filippo Venturi)

I giallorossi superano 3-0 il Certaldo ma restano a -4 in classifica a due giornate dalla fine

Ancora una netta vittoria per il Ravenna FC, che supera 3-0 il Certaldo al Benelli e tiene aperto il campionato di Serie D Girone D.

La doppietta di Rrapaj e il gol di Diallo regalano un’altra gioia al pubblico giallorosso, ma purtroppo anche il Carpi trova i 3 punti, rimontando dall 0-1 contro il Forlì, e conferma il vantaggio in classifica di 4 punti a 2 giornate dalla fine.

La partita

Giallorossi nuovamente vittoriosi in una partita a senso unico, un Ravenna padrone del campo che infila la quinta vittoria consecutiva ma non riesce ad accorciare sul Carpi vittorioso allo scadere.

Gadda deve fare fronte ad alcuni problemi di formazione, oltre ai sicuri assenti Pavesi, Magnanini e Mancini, le non perfette condizioni tengono in tribuna anche Varriale, Alluci e Sare cui si aggiunge lo stop dell’ultima ora di Cordaro sostituito da Rossi nel riscaldamento.

Il Ravenna parte un po’ contratto e fatica a prendere le misure ad un Certaldo arroccato, ma è solo questione di qualche minuto prima prova a sfondare Sabbatani con un bel diagonale, poi è Tirelli a dare la scossa con una splendida iniziativa sulla sinistra che trova proprio Sabbatani in spaccata a deviare alto sopra la traversa. Il Certaldo fatica a contenere i giallorossi ed al 27’ capitola. Sugli sviluppi di un corner la difesa non riesce a liberare e sul pallone si avventa Tirelli che fa sponda per Rrapaj, il capitano trova il sinistro che si infila tra una selva di gambe e finisce in rete. Il vantaggio “libera” mentalmente il Ravenna che gioca costantemente nella metà campo avversaria e sfiora più volte il raddoppio, la prima con un tiro cross di Marino deviato in angolo, poi con l’anticipo sul corner battuto da Nappello di Esposito che centra il palo. La partita già in salita per gli ospiti diventa quasi impossibile quando al 42’ Borboyo sbaglia i tempi di intervento su uno scatenato Tirelli e rimedia grazie al secondo giallo una doccia anticipata.

La ripresa si apre sulla falsariga del finale del primo tempo con i giallorossi che spingono sull’acceleratore per trovare la rete che mandi in archivio la gara. Dopo un paio di iniziative centrali firmate da Nappello che conclude dopo avere dribblato un paio di avversari, senza fortuna ed una conclusione deviata di Calandrini, il raddoppio si concretizza nuovamente sull’asse Tirelli-Rrapaj. Discesa del 7 giallorosso e scarico per il capitano che conclude di prima intenzione, la palla deviata da Bassano vale la doppietta ed il doppio vantaggio. Nel finale il Ravenna prova ad arrotondare ulteriormente, c’è spazio per Zattini e Diallo con il primo che trova subito in profondità il secondo ma senza trovare la via della rete. Lo stesso Diallo sfiora la gioia personale di testa trovando un’ottima deviazione di Fontanelli che però nulla può al minuto 87’ sul diagonale del centravanti. Nei minuti finali di nuovo possibilità di arrotondare ulteriormente con Rrapaj e Diallo ma il pallone non entra ed il risultato non si appesantisce di più per un Certaldo che adesso vede molto complicata la speranza di salvezza. Speranze minime anche di raggiungere il Carpi per il Ravenna che continua ad inseguire a quattro lunghezze con sole due giornate dalla fine, giallorossi che al momento hanno guadagnato con certezza matematica il secondo posto in campionato ma che fino a quando la stessa matematica non premierà gli avversari continueranno a dare il massimo a partire dalla trasferta di Borgo San Donnino di domenica prossima.

Il tabellino

RAVENNA FC – CERTALDO 3-0

Marcatori: 23’, 70’ Rrapaj, 87’ Diallo

RAVENNA FC: Rossi, Spezzano, Esposito, Gobbo (83’ Zattini), Calandrini, Marino, Campagna (63’ Agnelli), Rrapaj, Nappello (80’ Mandorlini),  Tirelli (88’ Boccardi), Diallo, Sabbatani. A disposizione: Cortesi, Liso, Diallo, Castellacci, Correnti. Allenatore: Massimo Gadda

CERTALDO: Fontanelli, Pagliai (83’ Casella), Innocenti (76’ Bifini), Borboryo, Bassano, Nunziati Zanaj (63’ Bouhamed), Bernardini (83’ Gucci), Akammadu, Gozzerini (49’ De Pellegrin), Barducci. A disposizione: Cusin, Casella, Gucci, Martini, Orsucci, Razzanelli. Allenatore: Alberto Ramerini

Ammoniti: Borboryo, De Pellegrin, Bifini, Calandrini

Espulso: Borboryo al 42’ per doppia ammonizione

Recupero: 1’ e 5’